Violenza sulle donne
Violenza sulle donne
Associazioni

Violenza sulle donne: Psicologi in pronto soccorso

La richiesta dell'associazione culturale Puglia Bella

L'associazione culturale Puglia Bella dal 2017 si occupa della sensibilizzazione sul tema della violenza contro le donne attraverso le ben note mostre fotografiche curate da Francesco Lippolis alle cui giornate inaugurali hanno presenziato personalità istituzionali, sanitarie, ecclesiastiche, giuridiche e militari che hanno relazionato su questo tema molto delicato e purtroppo sempre al centro delle cronache nere quotidiane. Nel 2020 causa pandemia globale da Covid-19 non abbiamo potuto organizzare il consueto evento però questo non ci ha impedito di riflettere su quello che potremmo continuare a fare. Ripensando a tutti gli interventi dei vari relatori, che ci hanno onorato della loro presenza, la parola violenza è sicuramente il filo conduttore, ma la violenza non genera solo il trauma in se: molto spesso si esplica in lesioni fisiche che sono cose reali. Quando una donna subisce violenza fisica necessita di cure mediche che vengono prestate nei pronto soccorsi. Mediamente una donna che subisce violenza fisica dichiara in accettazione "di essere caduta". Paura? Inconsapevolezza? Sudditanza? Bene, proponiamo che i Pronto Soccorso di Puglia si amplino accogliendo in organico la presenza fissa degli psicologi h24 nella modalità consueta della turnazione, affinchè ogni vittima di violenza sia accolta e aiutata in emergenza, agevolando molto anche il lavoro dei medici. Una proposta complessa e strutturale, ma ci sembra un dovere civico in quanto le statistiche parlano di un aumento dei casi di violenza domestica proprio in questo momento pandemico. Non siamo dei tecnici, ma questa strutturazione potrebbe essere sostenuta economicamente dai prossimi investimenti del Recovery Plan se pianificato. Per di più, se allarghiamo l'orizzonte, gli psicologi in pronto soccorso potrebbero dare il loro valido aiuto per tutte le necessità che i pazienti manifestano in genere e ridurre i carichi di tensione; nonchè per l'assistenza ai parenti per il post comunicazioni dolorose e contenimento dei lutti, e perchè no anche in aiuto degli stessi medici e personale sanitario quando per stress manifestano il burn-out. Con questo comunicato chiediamo a tutte le istituzioni e personalità di aiutarci ed inviarci i loro contributi e/o pensieri sulla nostra proposta a pugliabellatv@gmail.com . Vorremmo realizzare una sorta di convegno diffuso dal titolo Psicologi in Pronto Soccorso: Un aiuto per le vittime di violenza, un sostegno per tutti., impaginando i vari scritti e inviandoli ai giornali come singoli comunicati e sui social per arrivare a quanti più cittadini possibili e mantenere alta l'attenzione sul tema.
Laera Giuseppe – segretario associazione culturale Puglia Bella
  • Sensibilizzazione contro la violenza sulle donne
Altri contenuti a tema
Violenza domestica: "Adesso è emergenza ancor più forte" Violenza domestica: "Adesso è emergenza ancor più forte" La dichiarazione del presidente dell’Ordine degli psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo
Violenze domestiche: Youpol l'app della Polizia per segnalarle Violenze domestiche: Youpol l'app della Polizia per segnalarle L'applicativo si può scaricare gratuitamente
L'amore è gioia non rompe le costole, non lascia lividi sul volto L'amore è gioia non rompe le costole, non lascia lividi sul volto A Barletta presentato il libro "Volevo solo amore"
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.