Social  Adolescenti Challenge
Social Adolescenti Challenge
Cronaca

Le sfide(challenge) degli adolescenti sui social

I consigli utili della Polizia Postale

Sfide o meglio challenge. Questo è anche il mondo degli adolescenti sui social. Sfide inoffensive come balletti, canzoni cantate al karaoke, prove di abilità assolutamente innocue. Ma anche sgambetti, la "Skullbreaker challenge" o legarsi una cintura al collo per provocare asfissia come l'ultima, la "Black out challenge". I social non sono pericolosi in sé ma è pericoloso l'uso che se ne può fare lanciando sfide folli o accettandole anche a rischio della vita. Per questo vengono forniti dei consigli di buon senso ai genitori:
- Parlare ai ragazzi delle nuove sfide che girano in Rete in modo che non ne subiscano il fascino; alcune challenge espongono a rischi medici (assunzione di saponi, medicinali, sostanze di uso comune come cannella, sale, bicarbonato), altre inducono a compiere azioni che possono produrre gravi ferimenti a sè o agli altri (selfie estremi, soffocamento autoindotto, sgambetti, salti su auto in corsa, distendersi sui binari).
- Assicurarsi che abbiano chiaro quali rischi si corrono a partecipare alle sfide online. I ragazzi spesso si credono immortali e invincibili per una immaturità delle loro capacità di prevedere le conseguenze di ciò che fanno.
- Monitorare la navigazione e l'uso delle app social, anche stabilendo un tempo massimo da trascorrere connessi. Mostratevi curiosi verso ciò che tiene i ragazzi incollati agli smartphone: potrete capire meglio cosa li attrae e come guidarli nell'uso in modo da essere sempre al sicuro.
- Se si trovano in rete video riguardanti sfide pericolose, se sui social compaiono inviti a partecipare a challenge, se i figli ricevono da coetanei video riguardanti le sfide, segnalateli subito alla Polizia Postale anche online sul sito del Commissariato di PS on line.
  • Polizia Postale e delle Comunicazioni
Altri contenuti a tema
Attenzione  ai messaggi degli "amici", possono rubare l'account di Whatsapp Attenzione ai messaggi degli "amici", possono rubare l'account di Whatsapp I consigli della Polizia Postale
Truffe online: falsi rimborsi da parte di Enel Truffe online: falsi rimborsi da parte di Enel I consigli della Polizia Postale
In aumento gli attacchi informatici In aumento gli attacchi informatici Il resoconto dell'attività del 2020 della Polizia Postale e delle Comunicazioni
Diffusione di materiale pedopornografico :smantellate 16 associazioni criminali Diffusione di materiale pedopornografico :smantellate 16 associazioni criminali Operazione "Luna Park" della Polizia Postale
La protezione dello shopping natalizio online La protezione dello shopping natalizio online I consigli della Polizia Postale
Cyber-riciclaggio: il fenomeno dei “money mules” Cyber-riciclaggio: il fenomeno dei “money mules” Operazione ad alto impatto della Polizia Postale
Truffe  “Smishing-Vishing”: svuotati  conti correnti in tutt’Italia Truffe “Smishing-Vishing”: svuotati conti correnti in tutt’Italia La Polizia Postale denuncia quattro persone
Lo sfruttamento sessuale online è aumentato  durante la pandemia Lo sfruttamento sessuale online è aumentato durante la pandemia La Polizia Postale e l'International Security Alliance hanno presentato i primi dati
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.