Turisti a Canosa
Turisti a Canosa
Archeologia

Week end nel segno dell'archeologia

Due tour in programma

Proseguono le passeggiate archeologiche a Canosa di Puglia: con un programma anche per il prossimo un week end . La Fondazione Archeologica Canosina Onlus, con la collaborazione dell'impresa culturale Tango Renato-servizi per l'archeologia e il turismo e dell'Associazione Amici dell'Archeologia organizzano le passeggiate archeologiche: "A spasso nel tempo" e "Canusium romana", nei giorni di sabato 7 e domenica 8 settembre, rispettivamente alle ore 19.00 e alle ore 10.00, orario di inizio. I tour che rientrano nell'ambito del calendario "Estate Canosina 2019" patrocinata dal Comune di Canosa di Puglia, vedranno i partecipanti ripercorrere oltre duemila anni di storia.

Il percorso "A spasso nel tempo" prevede le seguenti tappe: Domus romana di Colle Montescupolo, tipico esempio di residenza dell'età augustea articolata secondo lo schema italico ad atrio, dove, sono esposti tipici abiti dell'età romana, realizzati dalla Professoressa Elena Di Ruvo; Ipogeo Scocchera B (III-II sec. a.C.); emblema dell'età dauna, nel quale furono rinvenuti vasi a figure rosse, una corazza anatomica in bronzo e un elmo celtico, probabile trofeo di guerra; Battistero di San Giovanni (VI sec. d.C.), uno dei monumenti attribuiti a S. Sabino (516 – 566), parte integrante di un complesso di edifici cristiani comprendete la Basilica del Salvatore (VII - VIII sec. d.C.) e la Basilica di S. Maria (IV - VI sec d.C.). Il sito è particolarmente interessante in quanto testimone di una importante fase storica di Canosa: uno straordinario progetto architettonico e urbanistico messo in opera dal vescovo Sabino nel VI secolo, in un'area ubicata presso il tracciato della Via Traiana; Mausoleo di Marco Boemondo d'Altavilla (XII sec.), simbolo dell'età normanno-sveva (XI sec.d.C.-XII sec. d.C.) ed eterna dimora del principe Boemondo d'Altavilla, eroe della I Crociata e zio di Federico II.

Il percorso "Canusium romana" condurrà i visitatori presso i seguenti siti: Mosaico proveniente dalle Terme Ferrara; Domus romana di Colle Montescupolo, con esposizioni d'abiti d'epoca, proiezioni e giochi di luce; Terme Lomuscio, complesso termale privato, gestito da alcune famiglie aristocratiche. Gli ambienti che costituiscono e caratterizzano le terme sono la ambiente circolare (phorica) dove al centro vi è un canale che raccoglieva i liquami, gli spogliatoi, un ambiente caldo, tiepido e freddo (un calidarium, un tiepidarium, un fridarium). Alcuni ambienti avevano una caratteristica molto importante: il riscaldamento, attivato da un forno sotterraneo (preafurnium), situato nell'abside. L'approvvigionamento idrico alle terme era garantito dall'acquedotto costruito dal greco Erode Attico; Tempio di Giove Toro (età antoniana, II sec.d.C.), commissionato dal patronus Erode Attico all'interno del piano di riurbanizzazione cittadina; Museo Archeologico civico di Palazzo Iliceto, imponente struttura del XVIII sec. che conserva una parte del materiale proveniente dagli scavi di Canosa, dal neolitico al medioevo con un importante collezione di ceramica canosina, epigrafi, ritrattistica romana, frammenti architettonici.
Domus romana di Colle Montescupolo Canosa di PugliaDomus romana di Colle Montescupolo Canosa di PugliaParco Archeologico Battistero S.Giovanni - CanosaBattistero S.GiovanniIl Mausoleo di Boemondo-copia di cupola ottagonaleCupolino di BoemondoPalazzo Iliceto CanosaIpogeo Scocchera Canosa
  • Fondazione Archeologica Canosina Onlus
Altri contenuti a tema
Nuova sede per la Fondazione Archeologica Canosina Nuova sede per la Fondazione Archeologica Canosina Il programma dell'inaugurazione
Incrementare il numero dei visitatori a Canosa Incrementare il numero dei visitatori a Canosa L'obiettivo 2020 della Fondazione Archeologica Canosina
Le domeniche dell'Archeologia Le domeniche dell'Archeologia Reso noto il programma del tour
A scuola di archeologia A scuola di archeologia Riprendono i laboratori didattici della Fondazione Archeologica Canosina
Nuova  vita  ai  “frammenti” di storia canosina Nuova vita  ai “frammenti” di storia canosina Presentato il corredo di una delle tombe nel "cantiere ing. Di Nunno"
Fondazione Archeologica Canosina:  "La Regione Puglia aderisca come socio" Fondazione Archeologica Canosina: "La Regione Puglia aderisca come socio" Ventola ha scritto al presidente Emiliano, all'assessore Capone e al dirigente Patruno, presentando anche mozione. 
Frammenti di città: lo scavo nel cantiere ing. Di Nunno in Via Moscatelli Frammenti di città: lo scavo nel cantiere ing. Di Nunno in Via Moscatelli Primo appuntamento #ilmuseoracconta
La Fondazione Archeologica, istituzione storica e meritevole La Fondazione Archeologica, istituzione storica e meritevole Grande soddisfazione da parte del sindaco Morra per gli oltre 11.000 visitatori
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.