Rino Di Nunno
Rino Di Nunno
Vita di città

Rino Di Nunno non è più tra noi

Stamani si sono svolte le esequie

In queste ore, tantissime testimonianze sono giunte alla Redazione di Canosaweb per ricordare Salvatore Di Nunno, detto "Rino", venuto a mancare all'età di 55 anni. Larga partecipazione di amici e conoscenti che stamani si sono uniti al dolore della famiglia per la messa esequiale, svoltasi presso la Chiesa Maria SS. Assunta di Canosa di Puglia(BT). Commozione e sgomento tra la comunità canosina all'ennesima notizia di una morte prematura di una persona cara e stimata per le sue attività di imprenditore nell'ambito dell'edilizia e del commercio, con un trascorso nell'Arma dei Carabinieri, il vanto nei suoi discorsi intrisi di progetti, molti dei quali, purtroppo, rimasti nel cassetto.

«Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che questo giorno sarebbe arrivato così presto – scrivono gli amici di comitiva - e che ci saremmo ritrovati qui a pensarti cosi intensamente. È inutile far finta di niente, hai lasciato un profondo vuoto dentro di noi che non sarà possibile colmare, neanche col trascorrere del tempo. Verseremo tante lacrime e sicuramente passeremo giorni non felici, a ricordare la bella persona che sei stata, il tuo altruismo, il tuo entusiasmo e la tua forza, ma soprattutto la tua generosità. Ma poi, ci guarderemo indietro e penseremo ai bei ricordi vissuti insieme, al tuo sorriso e alla bontà che ti hanno contraddistinto. I ricordi sono infatti l'arma più potente di tutte: nessuno è in grado di cancellarli e quelli più forti sopravvivono persino al tempo che fugge senza pensare alle vittime che miete. Questi ricordi sono il nostro bene più prezioso e anche se un giorno ci verrà voglia di abbracciarti e non potremo farlo ci tufferemo proprio in un ricordo, lo rivivremo assieme e allora sarà compiuto un piccolo grande miracolo. Sarai sempre nei nostri cuori!»

La morte di Rino Di Nunno sconvolge – ha evocato Don Michele Malcangio nell'omelia – ma le relazioni di affetto e di attaccamento non si devono interrompere, restano vive nella memoria familiare e sociale. Si vive una triste esperienza, dolorosa e dirompente che si dovrà affrontare nel prosieguo quotidiano con il legame alla sua esistenza ed ai suoi valori morali e civili. Sono sempre i migliori che vanno via! Non è la solita frase di circostanza, in questi momenti di dolore e sconforto, ma è la più sentita e ripetuta nei colloqui odierni per commemorare un amico che non è più tra noi. Ciao Rino!

La Redazione di Canosaweb esprime le sentite condoglianze alla Famiglia Di Nunno
  • Funerale
Altri contenuti a tema
Mario Papagna, non è più tra noi Mario Papagna, non è più tra noi Lunedì la cerimonia funebre
1 L’ultimo respiro di Pasquale Patruno L’ultimo respiro di Pasquale Patruno Lunedì la messa esequiale per l'ultimo saluto
Memoria alla Maestra Clementina Di Biase Memoria alla Maestra Clementina Di Biase Nel ricordo dei colleghi di classe Sabina Barbarossa e Peppino Di Nunno
Antonio Caputo non è più tra noi Antonio Caputo non è più tra noi Stamani si è svolta la cerimonia funebre
Papa Benedetto XVI, straordinario teologo, intellettuale e promotore di valori universali Papa Benedetto XVI, straordinario teologo, intellettuale e promotore di valori universali Reso noto il suo testamento spirituale
Puglia: Proclamato lutto regionale nel giorno delle esequie di Papa Benedetto XVI Puglia: Proclamato lutto regionale nel giorno delle esequie di Papa Benedetto XVI Il messaggio di Emiliano che ricorda la sua prima visita istituzionale con il congresso eucaristico
Cordoglio e vicinanza alla famiglia Murante Cordoglio e vicinanza alla famiglia Murante Le testimonianze delle associazioni “CanoSiamo” di Roma e “Il Ponte” di Torino
Nel ricordo di Roberto Sabino Murante Nel ricordo di Roberto Sabino Murante A Roma i funerali nella mattina di lunedì
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.