La devozione per l'Addolorata
La devozione per l'Addolorata
Religioni

La devozione per l'Addolorata

A Canosa è tornata la processione dopo 2 anni di pandemia

Dopo di 2 anni di pandemia è tornata la processione dell'Addolorata che è partita dalla Cattedrale di San Sabino di Canosa di Puglia. L'8 aprile 2022 è una data che passerà agli annali della storia canosina, con la devozione protagonista dopo lo stop imposto dal coronavirus che torna più forte di prima e che non smette mai di coinvolgere. Massima attenzione prestata alle misure di sicurezza, rispettate lungo il tragitto processionale e nella cattedrale dai partecipanti che hanno indossato i dispositivi di protezione individuali FFP2, quasi tutti neri, come le distanze interpersonali mantenute tra i portatori del simulacro e le donne con il cero in mano. Una processione particolarmente sentita a Canosa di Puglia che ha visto centinaia di donne, giovani e meno giovani, vestite di nero, in segno di partecipazione al dolore della Madonna. La Memoria della Beata Vergine Addolorata, Madre di Gesù e della Chiesa introduce alla Settimana Santa. La Passione e Morte del Suo Figlio sono il Preludio alla Pasqua di Resurrezione. Le preghiere, i canti e poi i suoni della banda canosina che hanno accentuato l'atmosfera mesta e il pathos caratterizzante la processione dell'Addolorata. Il culto popolare dell'Addolorata del Venerdì delle Palme, istituito dalla Sacra Congregazione dei Riti nel 1714, rivive nella Chiesa e nell'anima del comunità con la liturgia del Settenario, che si è concluso con la processione del Venerdì delle Palme. La statua di fattura ottocentesca, dopo il rito riservato e sacro della vestizione all'Addolorata, avvolge con il manto nero disteso le donne devote che hanno seguito il simulacro, nella condivisione dei Dolori di Maria, con la fede del cero acceso e con la preghiera del Rosario. La processione dell'Addolorata della Passione, ha ripercorso le strade più ampie di Canosa in una devozione popolare intima intessuta di umanità, di affidamento a Maria e di fede nel Signore.
Riproduzione@riservata
La devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataCanosa: La devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'AddolorataLa devozione per l'Addolorata
  • Riti della Settimana Santa
  • Beata Vergiine Addolorata
Altri contenuti a tema
Canosa: La Passione Vivente  rinviata al 2023 Canosa: La Passione Vivente rinviata al 2023 Le spiegazioni degli organizzatori
Canosa: Ritorna la Processione della Desolata Canosa: Ritorna la Processione della Desolata Modificato il percorso processionale
Canosa: Ritorna la Processione dell'Addolorata Canosa: Ritorna la Processione dell'Addolorata E' la prima dopo la sospensione a causa del Covid-19
Puglia: riprenderanno le processioni Puglia: riprenderanno le processioni La nota della Conferenza Episcopale Pugliese
Desolata 2020: un inno vissuto “senza veli” Desolata 2020: un inno vissuto “senza veli” I ringraziamenti di Don Antonio Turturro
La luce di Cristo illumina la vita di ogni uomo La luce di Cristo illumina la vita di ogni uomo La Pasqua del Signore
Sulle vie della DESOLATA Sulle vie della DESOLATA Radici storiche della devozione del Sabato Santo
La Disolète:"Stava Maria dolente senza respiro e voce" La Disolète:"Stava Maria dolente senza respiro e voce" La poesia in dialetto di Sante Valentino
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.