Gigli
Gigli
Vita di città

L' eloquenza di una vita...spezzata

Sia il silenzio a parlare

Silenzio e preghiera nel dolore, perché l'amore è spezzato ma continua. L'involucro di una vita passata come un soffio si apre alle vita attraversando le porte della morte. Da quelle porte, dalla vita che soffoca si passa al respiro della Vita. La vita che usurpa, scoraggia e ruba la speranza, entra nella visione, nel dono e nella oceanica bellezza, consolazione cui l'umanità tende. È la morte che ci circonda che assorbita, come da spugne uccide, è l'ipocrisia imperante che graffia l'identità smarrendo i connotati; è la tristezza che ci corrode che depriva della gioia chi è nato per goderne. È l'indifferenza che fa la differenza per un contesto sociale di non senso e di insignificanza. Siamo tutti responsabili! Tutti! Per tutte quelle volte che non si è seminata la speranza, donato un sorriso, detta una parola di incoraggiamento. Siamo tutti responsabili per tutte le volte che seminiamo il grano della rassegnazione e vendemmiamo il frutto della critica. Siamo tutti responsabili quando non indichiamo la speranza che sorge. Siamo tutti responsabili per tutte le volte che ci prendiamo cura dei nostri interessi, disinteressandoci delle persone. Siamo imperdonabili, e non solo responsabili, se giudichiamo, parliamo. Sia il silenzio a parlare, la preghiera ad invocare e il tempo ad insegnare. Non esistono maestri, la vita prima ti fa fare gli esami e dopo spiega la lezione. La morte è la penultima parola, l'amore è la prima e l'ultima per sempre. Siamo e saremo responsabili ancora se al posto del silenzio dell'amore useremo parole insensate, vuote ed inutili di inconsistente consolazione. Dal buio alla luce, questo è il senso e il fine di tutto, poiché nessuna tristezza può trattenere la gioia dell'amore che ci attende. Ad ogni famiglia travagliata da questi eventi luttuosi porgiamo vicinanza e solidarietà umana e spirituale. Affidiamo alla misericordia di Dio il mistero della morte.
Redazione di Canosaweb
  • Funerale
Altri contenuti a tema
Lorenzo Trallo non è più tra noi Lorenzo Trallo non è più tra noi E’ stato sindaco di Canosa nel 1996
Addio a  Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci Addio a Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci A Canosa,  bandiere a mezz'asta per ricordarli
1 L’addio di Imma Azzellino L’addio di Imma Azzellino Una vita al servizio della comunità canosina
Si spegne il respiro ed il servizio Si spegne il respiro ed il servizio Francesco D'Agnelli ci ha lasciato prematuramente
Michele Costanzo non è più tra noi Michele Costanzo non è più tra noi Persona perbene su cui si poteva fare sempre affidamento
1 Margherita, "Un angelo caduto in volo” Margherita, "Un angelo caduto in volo” L’omelia di don Nicola Fortunato
1 Ciao Nicolò! Il tuo sorriso resterà nei nostri ricordi Ciao Nicolò! Il tuo sorriso resterà nei nostri ricordi Prematura dipartita di Nicolò Mannu,  all’età di 52 anni
Nel ricordo di Annamaria Caracciolo Nel ricordo di Annamaria Caracciolo Docente di scuola in quiescenza impegnata nel sociale
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.