Roberto Morra
Roberto Morra
Amministrazioni ed Enti

Il recesso del Comune di Canosa dall'ARO 2 BT

Le dichiarazioni del sindaco Morra

Il Consiglio Comunale nella seduta dell'8 maggio scorso ha approvato, con 19 voti favorevoli e 6 astenuti, il recesso del Comune di Canosa dall'Unione dei Comuni dell'ARO 2 BT. "L'Unione, costituita dai Comuni di Andria, Canosa di Puglia, Minervino Murge e Spinazzola, - ricorda il sindaco di Canosa, Roberto Morra - è nata nell'ottobre 2013, per poter esercitare in forma associata le funzioni ed i servizi del ciclo integrato dei rifiuti urbani ed assimilati: spazzamento, raccolta, trasporto e servizi annessi. La previsione di gestione associata fra i quattro comuni dell'appalto più importante in termini economici, avrebbe dovuto consentire un risparmio ed una ottimizzazione delle risorse investite. Al contrario, l'esperienza dell'Unione dei Comuni, così come quella dell'ARO, non solo non ha prodotto i benefici sperati, ma ha visto crescere le tariffe poste a carico dei cittadini per un servizio che spesso non è stato all'altezza delle aspettative. Tali circostanze sono state l'oggetto di una lettera inviata al Ministro dell'Ambiente con la quale chiedevo una modifica alla legge che consentisse l'eliminazione dell'obbligo della forma associata fra comuni. All'interno dell'ARO anche la scelta di optare per la costituzione dell'Unione dei Comuni non può dirsi lungimirante. In Puglia gli ARO sono organizzati, per la maggior parte, in Convenzione, una formula associativa che trova anch'essa indicazione nel TUEL in quanto risulta essere meno dispendiosa per gli Enti Locali rispetto all'Unione che come detto è la formula associativa scelta dal nostro A.R.O..
In sostanza mentre nella Convenzione la gestione è affidata al personale dei singoli Comuni che la compongono, nell'Unione è affidata a personale esterno con aggravio di costi per le casse dei comuni per far fronte alla retribuzione di queste figure. Il recesso dall'Unione approvato venerdì dal Consiglio Comunale di Canosa, secondo statuto, spiegherà i propri effetti a partire dal primo gennaio prossimo, fino ad allora i comuni devono lavorare affinché si costituisca la nuova forma associativa che porterà alla costruzione del nuovo progetto d'ambito comune ai quattro comuni per poi arrivare alla gara d'appalto d'ambito. In questi giorni
– conclude il sindaco - i nostri uffici hanno terminato le procedure propedeutiche all'indizione della "gara ponte" di durata biennale che si pone come obiettivo quello di portare a livelli altissimi (70/80%) la raccolta differenziata dei rifiuti perché solo con la raccolta differenziata e il taglio di costi inutili si può avere un servizio efficiente pagando una tariffa equa."
Sabino D'Aulisa
  • Comune di Canosa
  • Sindaco Morra
Altri contenuti a tema
Canosa: 2 giugno Festa della Repubblica Canosa: 2 giugno Festa della Repubblica La dichiarazione del sindaco Morra
Coronavirus: Divieto di raggruppamenti e riunioni spontanee Coronavirus: Divieto di raggruppamenti e riunioni spontanee Nuova ordinanza del Sindaco di Canosa Roberto Morra
Coronavirus: in calo i contagi, 4 in Puglia Coronavirus: in calo i contagi, 4 in Puglia Nella BAT registrati 3 decessi
1 Canosa: Contributo  di solidarietà per i lavoratori stagionali Canosa: Contributo di solidarietà per i lavoratori stagionali Le dichiarazioni del sindaco Morra
Annamaria Letizia Morra è il neo assessore agli Appalti Annamaria Letizia Morra è il neo assessore agli Appalti Subentra al dottor Mario D'Amelio che lascia per impegni personali
1 Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali L'intervento dell'assessore De Mitri
Canosa:riaperta al traffico via Alcide De Gasperi Canosa:riaperta al traffico via Alcide De Gasperi L'annuncio del sindaco Morra
1 Coronavirus: Sanzioni per i trasgressori delle misure prescrittive Coronavirus: Sanzioni per i trasgressori delle misure prescrittive Il sindaco Morra ha firmato l'Ordinanza n. 52
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.