2019 Teatro UTE
2019 Teatro UTE
Associazioni

Gran finale all'U.T.E.

Concerto del Coro Accademico e premiazione del vincitore del concorso "Ovidio Gallo" 

Cresce l'attesa per la chiusura dell'anno accademico 2018-19, dell'Università della Terza Età Sezione "Prof. Ovidio Gallo" di Canosa di Puglia, presieduta dal dottor Sabino Trotta, che avrà luogo presso l'Auditorium dell'Oasi "Arcivescovo Francesco Minerva", in via Muzio Scevola nr.20. Alle ore 18,30 di lunedì 3 giugno , si terrà il Concerto del Coro Accademico e la premiazione del vincitore del concorso "Premio Ovidio Gallo" per una Tesi di laurea, teso a valorizzare l'immagine storica e culturale di Canosa attraverso una scrupolosa ricerca di documentazione sviluppata da studi su Archivi di Stato e reperti archeologici del territorio. Si continua a parlare favorevolmente della rappresentazione scenica dal titolo "Donne sul palcoscenico La Magia del Teatro al femminile" tenutasi lunedì scorso nell'ambito delle attività del corso di teatro portato a termine in questi mesi sotto la direzione di Nella Azzollini e Sabina Barbarossa. I protagonisti dello spettacolo sono stati, rispettivamente personaggi ed interpreti: Lisistrata(Nunzia Serlenga), Coro(Antonia Sinesi, Sabina Fortunato, Sabina Lagrasta), Medea(Carmela Pierro), Nutrice (Sabina Lagrasta),Giasone(Antonio Cataldo), Desdemone(Antonietta Cangi),Emilia(Adriana Luisi), Lady Macbeth(Sabina Fortunato), Macbeth(Antonio Destino), Giulietta(Adriana Luisi), Otello(Leonardo D'Aulisa) Romeo(Antonio Cioci),Mirandolina(Maria Gerardi), Cavaliere(Umberto Coppola),Marchese(Antonio Cataldo), Nora(Sabina Fortunato),Torvald(Antonio Cioci),Giulia(Sabina Caporale),Gustavo (Antonio Destino). Hanno contribuito fattivamente allo spettacolo:la professoressa Elena Di Ruvo per i costumi, Adriana Clara Luisi per le scenografie, Ugo Marinaro nella veste di graphic designer, e Sabino Sabatino, il trovarobe per l'allestimento artistico delle rappresentazioni sceniche, molto applaudite nel corso della serata dedicata al teatro che ha preso in considerazione la figura femminile tratta da varie opere letterarie. Molti esempi di donne, protagoniste di situazioni emblematiche che "ci fanno capire che ci vuole rispetto per la dignità di ogni persona" , che si deve passare dalla sopraffazione alla collaborazione, dalla violenza alla collaborazione. Un piccolo contributo alla diatriba Uomo-Donna, prendendo spunti dalle donne del teatro di tutti i tempi molto significative: da quelle che amano la pace, l'amore, il rispetto per l'altro, a quelle sensibili, indifese e disarmanti nella loro ingenuità, oppure quelle forti, assetate di potere a quelle astute e sagge. Al di là delle differenze biologiche va riconosciuto che l'uomo e la donna compongono un universo vario, in cui ognuno apporta le proprie idee.Il bene non solo da una parte, ma si trova sia negli uomini che nelle donne.
  • Università della Terza Età Canosa
Altri contenuti a tema
La Sepoltura di San Sabino. Da San Pietro alla Cattedrale La Sepoltura di San Sabino. Da San Pietro alla Cattedrale Il professor Sabino Facciolongo all'U.T.E.
Matera:Città di pietra e di acqua Matera:Città di pietra e di acqua La professoressa Maria Losito all'U.T.E.
La Protezione Civile nella Regione Puglia La Protezione Civile nella Regione Puglia Ruggiero Mennea all'U.T.E.
Nuovi documenti su Giove-Toro Nuovi documenti su Giove-Toro La dottoressa Maria Nunzia Labarbuta all'U.T.E.
L’eccellenza del  vino pugliese L’eccellenza del  vino pugliese L'enologo Carlo Caracciolo all'U.T.E.
Si prese cura di Lui Si prese cura di Lui Il Campanile n.5-Settembre/Ottobre 2019
Incontri culturali all'Università della Terza Età fino a giovedì 2 gennaio Incontri culturali all'Università della Terza Età
Sandro Sardella all'U.T.E. Sandro Sardella all'U.T.E. Presenterà il suo 2° libro “Epoche buie”
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.