Don Salvatore Sciannamea
Don Salvatore Sciannamea
Il Pensare tra bellezza e verità

Solidi nella solidarietà e accoglienti nelle avversità

Don Salvatore Sciannamea relatore all'U.T.E.

Interesse e larga partecipazione di pubblico e di ospiti d'eccezione all'incontro culturale tenutosi lunedì scorso presso la nuova sede dell'Università della Terza Età Sezione "Prof. Ovidio Gallo" di Canosa di Puglia(BT). Sulla cattedra dell'Auditorium della Parrocchia di Gesù, Giuseppe e Maria, è salito don Salvatore Sciannamea, neo rettore dell'Abbazia del Goleto di Sant'Angelo dei Lombardi (AV), in veste di relatore sul tema "Alfabeto della speranza. Dalla società della sicurezza alla dinamica della relazione solidale." Dopo le presentazioni del presidente dell'UTE, dottor Sabino Trotta, il relatore ha introdotto l'argomento della sua conferenza, facendo riferimento al valore sociale della terza età, attraverso una riflessione sul tempo, in relazione all'amore che la trascende. Ha proposto delle parole, secondo un'ordine alfabetico, di sostegno e speranza alle sfide contemporanee e della post- pandemia. Inoltre, ha spiegato come le società sicure tendono ad implodere mentre quelle solidali sono autenticamente solide, proprio perché costruite su ciò che non passerà mai: il bene.

Don Salvatore Sciannamea ha condotto l'assemblea a riflettere su termini quali:Accoglienza/Bontà/Carità-Costruire/Disponibilità-Dedizione-Dono/Entusiasmo/Fatica/Ginnastica/Home/Impegno/Lavoro/Mistero/Nudità/Operatività/Pazienza-Perdono/Qualitá/Resilienza/ Silenzio/ Tavola/ Ubbidienza/ Volontà/ Zelo. Tali parole sono state spiegate alla luce di etimologie e di esperienze, particolarmente di testimoni di solidarietà. Oltre al legame logico e teoretico, nel suo intervento ha richiamato le figure di testimoni, come anche esperienze fattive di donazione, volontariato, filantropia e solidarietà. Un tema insistente della relazione è stato la liberazione della paura, causa di blocchi ed incertezze, che porta con sé vissuti ansiogeni e procrastinativi. La relazione ha avuto il carattere, più che della teoria, dell'ortoprassi attraverso la quale ha invitato a vivere atteggiamenti fattivi, valoriali e soprattutto legati all'autenticità e alla testimonianza che parla con i fatti.

A sorpresa, l'incontro si è concluso con la consegna dell'attestato di nomina di "Padre Spirituale" per la provincia di Avellino da parte dei rappresentanti della Fondazione Internazionale "Papà Clemente XI -Albani": il Cavaliere Damico Francesco Delegato della Regione Puglia ed il Cavaliere Teresa Sparaco(soprano) Delegata per la Regione Campania. Significativa la motivazione: "Per i meriti eccezionali che competono nella sua illustre persona, per la professionalità, le competenze, per i valori umani e per la sensibilità e l'impegno dimostrati a favore della nostra Fondazione, per il contributo dato all'Italia, tramite il suo operato di eccezionale uomo ecclesiastico" . Le foto di rito hanno concluso la serata densa di emozioni e significati con Don Salvatore Sciannamea che si è mostrato grato per questo incontro e soprattutto contento per aver dato un contributo fattivo per una potenziale crescita del suo amato paese, luogo che porta sempre nel cuore.
  • Università della Terza Età Canosa
  • Diocesi di Andria
  • Abbazia del Goleto
Altri contenuti a tema
Canosa: In migliaia alla Giornata Diocesana della Gioventù Canosa: In migliaia alla Giornata Diocesana della Gioventù Veglia di preghiera con Mons. Luigi Mansi
"I have a dream"  per contrastare la povertà educativa "I have a dream" per contrastare la povertà educativa Il progetto della Caritas Diocesana attraverso il coordinamento pastorale delle parrocchie
Tra arte e degustazioni: il Vespa Club Canosa in Irpinia Tra arte e degustazioni: il Vespa Club Canosa in Irpinia Ha incontrato don Salvatore Sciannamea nell’Abbazia del Goleto
San Luca, Patrono dei medici ed Evangelista di misericordia San Luca, Patrono dei medici ed Evangelista di misericordia Celebrazioni al Santuario del complesso abbaziale del Goleto a Sant'Angelo dei Lombardi
Ad Andria la Giornata Diocesana per la Custodia Del Creato Ad Andria la Giornata Diocesana per la Custodia Del Creato Reso noto il programma
Mons. Luigi Mansi, membro della Commissione Episcopale per il Clero e la vita consacrata. Mons. Luigi Mansi, membro della Commissione Episcopale per il Clero e la vita consacrata. A Matera il Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana
Imparate a misurarvi col tema delle relazioni con gli altri Imparate a misurarvi col tema delle relazioni con gli altri Il messaggio di Mons. Luigi Mansi al mondo della scuola
Canosa: La memoria che si rinnova Canosa: La memoria che si rinnova Presentazione del volume sul Venerabile Padre Antonio Maria Losito Redentorista
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.