Canosa Ipogeo D'Ambta
Canosa Ipogeo D'Ambta
Eventi e cultura

Canosa: S'illumina di rosso l'Ipogeo D’Ambra

Verso la 24^ Giornata Nazionale sulla Donazione degli Organi

"Il suo sangue caldo aveva reso la vita ai suoi figlioli; il suo amore li aveva resuscitati. E allora, felice, diede l'ultimo respiro e morì". Si conclude con questo bellissimo inciso la storia del pellicano che Leonardo da Vinci ha tracciato nei suoi appunti scientifici e che introduce a ricordare la 24^ Giornata Nazionale sulla Donazione degli Organi, istituita dal Ministero della Salute che si terrà l'11 aprile 2021. Questa campagna "ci vede impegnati a sollecitare tutti a prenderci cura della vita; della vita di chi mi è accanto, a casa o sul lavoro, oppure sul treno o per strada". Promuovere la cultura della donazione degli organi e dei tessuti avvia processi integrativi e circuiti di umanità che il mondo ha bisogno di vivere e condividere per ricordare a tutti due punti fermi: la fragilità umana e la possibilità di fare tesoro di questa fragilità dal momento che viene donata e condivisa. Nessuno è inutile. Ogni donazione è un dolore che non ha eguali, ma è anche un orizzonte sereno, un seme che genera vita e che certamente ha ricadute a livello culturale, sociale, politiche ed etiche. Chi accoglie non potrà fare altro che promuovere il bene; farsi egli stesso dono. Gli organi e i tessuti donati e trapiantati sono come una grande semina di un abbondante raccolta di vita. L'Aido e tutte le associazioni attente a questo particolare stile di vita da sempre si impegnano a far comprendere meglio a tutti i cittadini italiani che cosa significa "donare e trapiantare", soprattutto con un'attenta campagna informativa per allontanare ogni dubbio in materia sanitaria, legislativa, religiosa ed etica (consultare opuscolo aido o sito internet dell'associazione). Infine in occasione della giornata nazionale l'Aido Provinciale sez. BAT in collaborazione con la Pro-Loco di Canosa di Puglia e la Fondazione Archeologica ha pensato di illuminare di rosso il sito archeologico "Ipogeo D'Ambra" sito in via Settembrini nei pressi del Liceo Scientifico "E. Fermi", per promuovere la sensibilizzazione e la cultura della donazione degli organi. La scelta di tale monumento nei pressi del liceo scientifico cittadino ha l'intenzione di sollecitare la sensibilità dei ragazzi per questa particolare tematica. Il colore rosso, colore dominante del logo dell'A.I.D.O. nazionale, vuole colorare e riscaldare il cuore di quanti vogliono farsi dono per la vita. Questa scelta non deve essere vissuta come una scelta eroica, ma necessaria, naturale, come ci ricorda lo slogan di quest'anno, affinchè l'uomo comprenda bene l'importanza della prossimità. "Niente si dà tanto come quando si danno delle speranze."
  • Pro Loco
  • Fondazione Archeologica Canosina Onlus
  • AIDO
Altri contenuti a tema
La FAC esempio di resilienza culturale La FAC esempio di resilienza culturale Elaborato presentato dalla dottoressa Federica Panizzi
Canosa: atti di vandalismo a Pietra Caduta Canosa: atti di vandalismo a Pietra Caduta Nell'area archeologica tranciate funi di protezione, danneggiati i cartelli
Bye bye Maestro Stefano Di Biase Bye bye Maestro Stefano Di Biase Il ricordo degli amici più cari
Canosa: La variante al piano urbanistico generale Canosa: La variante al piano urbanistico generale Una opportunità per lo sviluppo della città.
La scarcella solidale della Pro Loco Canosa La scarcella solidale della Pro Loco Canosa I dolci tipici pasquali saranno donati a "Casa Francesco"
Turismo, Sport e Cultura: ripartire dalle strategie di comunicazione Turismo, Sport e Cultura: ripartire dalle strategie di comunicazione Aperte le iscrizioni al corso su piattaforma Google Meet
Fondazione Archeologica Canosina: Marco Augusto Silvestri  nel CdA Fondazione Archeologica Canosina: Marco Augusto Silvestri nel CdA Rappresenterà la Regione Puglia
1 La Regione Puglia è socio della Fondazione Archeologica Canosina La Regione Puglia è socio della Fondazione Archeologica Canosina Ventola:"Approvata l’adesione con una spesa di 3.500 euro a carico del Bilancio regionale"
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.