Francesco Di Nicoli
Francesco Di Nicoli
Sindacati

Canosa: Le problematiche dell'edilizia scolastica

La Cgil chiede un incontro al Sindaco Morra e al presidente della BAT

"A Canosa di Puglia ci sono alcuni interventi di edilizia scolastica sospesi da molti anni, si tratta di istituti sia di competenza comunale che provinciale". Lo sostiene il coordinatore della Camera del lavoro cittadina Francesco Di Nicoli che scrive al presidente della Bat, Bernardo Lodispoto e al sindaco di Canosa di Puglia, Roberto Morra per chiedere un incontro al fine di trovare una soluzione ad alcune problematiche o capire se ci sono già eventuali progettualità in cantiere. Nello specifico Di Nicoli porta all'attenzione delle istituzioni la questione della zona 167 che spiega "attende da decenni la costruzione di una scuola d'istruzione secondaria di primo grado come previsto dal piano di zona, sin dalla sua cinquantennale approvazione. Da moltissimi anni la scuola secondaria di primo grado, in zona 167, è ospitata in una struttura privata, la quale riceve un corrispettivo pagato annualmente dal Comune. In zona 167 risiedono oltre un terzo degli abitanti di Canosa (circa 10000 cittadini), di conseguenza molti studenti della zona sono costretti ad utilizzare i mezzi pubblici e privati per recarsi presso le scuole del centro, incrementando traffico ed inquinamento giornaliero, oltre al tempo ed ai costi del trasporto sostenuti dalle famiglie in moltissimi anni".

"Poi c'è anche il tema del Plesso scolastico dell'infanzia e primaria "S. G. Bosco" di viale 1° maggio che è stato chiuso dal 2015 a causa del cedimento della pavimentazione dei marciapiedi, delle fessurazioni delle pareti interne e lungo il prospetto e l'Istituto professionale per il commercio "N. Garrone" di via De Gasperi che fu chiuso perché doveva essere oggetto di lavori urgenti per adeguarlo alle norme (approvati con deliberazione della Giunta della Provincia Bat n.136 del 12 agosto 2010) ma, ad oggi, risulta ancora chiuso ed in un uno stato di degrado. Ed è così che soluzioni attuate per assicurare il diritto allo studio da provvisorie sono diventate definitive, considerando il lungo tempo trascorso", aggiunge il coordinatore della Cdl.

"L'epidemia SARS-CoV-2 ha determinato l'esigenza di spazi più ampi per le attività didattiche, in modo da poter garantire il diritto allo studio ai nostri studenti in idonee strutture ed in sicurezza, secondo le norme vigenti. Le disponibilità di risorse pubbliche per Regioni, Province e Comuni in materia di edilizia scolastica avrebbero potuto interessare le nostre comunità, al fine di poter risolvere le problematiche inerenti le strutture scolastiche abbandonate o chiuse o per la costruzione di nuovi edifici. Per tali ragioni vorremmo sapere quali sono i provvedimenti programmati dal Comune e della Provincia per riaprire queste scuole e per la costruzione dell'edificio scolastico in zona 167? Quali le richieste di finanziamenti pubblici fatte dal Comune e dalla Provincia Bat per questi interventi e quali i tempi per realizzare i progetti? Restiamo in attesa di risposte e della convocazione di un incontro da parte del Sindaco e del Presidente viste le tematiche di grande interesse per la nostra comunità", conclude Di Nicoli.
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
La democrazia passa per la libertà delle donne La democrazia passa per la libertà delle donne E' la riflessione della CGIL BAT per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne
Una campagna di test rapidi come in Alto Adige Una campagna di test rapidi come in Alto Adige Il segretario generale della Cgil Bat D'Alberto lancia la proposta alla Regione Puglia
Nessun “Covid-Hotel” nella Bat:“Dimenticanza o scelta?" Nessun “Covid-Hotel” nella Bat:“Dimenticanza o scelta?" D'Alberto, segretario generale della Cgil Bat chiede immediati interventi per colmare l’assenza
Sicurezza, assunzioni e contratti, le priorità per il personale sanitario Sicurezza, assunzioni e contratti, le priorità per il personale sanitario Ad Andria,manifestazione nei pressi del Bonomo di Cgil, Cisl e Uil
Usca nella BAT:  “Strutture che devono dare risposte non solo col Covid” Usca nella BAT: “Strutture che devono dare risposte non solo col Covid” L'intervento del segretario generale della Cgil Biagio D’Alberto
Piena vicinanza alle donne e agli uomini delle forze dell’ordine Piena vicinanza alle donne e agli uomini delle forze dell’ordine L'intervento di Biagio D’Alberto Segretario generale Cgil Bat
Scuola: “Riorganizzare gli spazi per partire in sicurezza” Scuola: “Riorganizzare gli spazi per partire in sicurezza” Il segretario generale della Cgil D’Alberto e la segretaria della Flc Dell’Olio guardano al modello delle “classi bolla”
Primo giorno ad Andria del Questore Roberto  Pellicone Primo giorno ad Andria del Questore Roberto Pellicone Gli auguri della Cgil Bat
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.