Traffico illecito di reperti archeologici
Traffico illecito di reperti archeologici
Cronaca

Sequestrati reperti archeologici in una abitazione privata

I Carabinieri hanno denunciato un 45enne.

Parti di anfore, ciotole, pesi di telai. Sono questi i reperti archeologici risalenti a diversi periodi storici ritrovati dai Carabinieri di Barletta in un'abitazione privata della città della Disfida. I militari hanno sequestrato un'ottantina di reperti che un quarantacinquenne usava come pezzi arredamento nelle stanze della propria abitazione. Il materiale, da un primo esame, è risultato per la maggior parte costituito da anfore romane di trasporto risalenti al periodo storico tra la Tarda Repubblica e l'età Tardo Antica (dal 130 a.c. al 476 d.c.) ed è stato posto sotto sequestro a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Successivamente passerà nelle mani della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Barletta Andria Trani e Foggia per una più attenta e precisa perizia tecnica per poi finire molto probabilmente in un museo. Il responsabile è stato denunciato alla Procura per violazione del decreto lgs 42/2004 artt. 175 e 176 , i quali puniscono chi, omettendo di denunciarne il possesso, detiene senza alcun titolo, beni di interesse storico archeologico di proprietà dello Stato.
  • archeologia
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
Encomiabile servizio reso a Canosa Encomiabile servizio reso a Canosa il sindaco Morra ha donato una targa al Luogotenente  Silecchia
Un Carabiniere non va mai in congedo Un Carabiniere non va mai in congedo Il Luogotenente Savino Silecchia saluta la comunità canosina
Vivo apprezzamento per la preziosa opera svolta Vivo apprezzamento per la preziosa opera svolta Il sindaco, Roberto Morra, ha ricevuto il Maggiore Davide Montinaro.
Lavoro irregolare nelle campagne Lavoro irregolare nelle campagne Scoperto dai Carabinieri in Contrada San Michele
Siamo pagati per servire, non per morire Siamo pagati per servire, non per morire Uccio Persia, segretario generale del COISP di Bari interviene con una nota
Rinforzi per l'Arma dei Carabinieri Rinforzi per l'Arma dei Carabinieri Per il periodo estivo nella provincia di Barletta Andria Trani
Nel ricordo del Maresciallo Maggiore Vincenzo Di Gennaro Nel ricordo del Maresciallo Maggiore Vincenzo Di Gennaro A Bari, celebrato il  205 ° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri
Il  Maresciallo Capo Della Volpe Vincenzo insignito Cavaliere Il Maresciallo Capo Della Volpe Vincenzo insignito Cavaliere E' in servizio presso la Stazione dell’Arma dei Carabinieri di Canosa
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.