Canosa Presepe Vivente
Canosa Presepe Vivente
Eventi e cultura

Premio ITALIVE 2019 al Comitato Presepe Vivente di Canosa

Don Saverio Memeo «L’esperienza del presepe vivente ha fatto crescere il senso di appartenenza alla comunità»

In uno scenario suggestivo, a ridosso della Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, nel territorio della Parrocchia Maria SS. del Rosario -Diocesi di Andria-, nasce il Presepe Vivente di Canosa di Puglia(BT), rievocazione storica della nascita di Gesù Cristo. La rappresentazione del Presepe Vivente, è stata realizzata per la prima volta nel lontano 1994, ad opera dei ragazzi dell'Azione Cattolica parrocchiale. Nel settembre 2004, con il coinvolgimento di intere famiglie e parrocchiani, si pensò di rilanciare la manifestazione coinvolgendo circa 150 figuranti e dopo alcuni mesi di preparazione e lavoro, in un'area di interesse archeologico, organizzano una nuova edizione del Presepe Vivente, che ottiene ogni anno un incredibile successo. I numerosi visitatori, provenienti da città e regioni limitrofe convincono gli organizzatori a proporre ulteriori edizioni. A tal fine, il 10 marzo 2008 si è costituito il Comitato "Presepe Vivente di Canosa di Puglia", promotore, negli anni, di sedici edizioni. Nella 16ª edizione del 2019, per la categoria: "Presepi viventi", al Comitato è stato assegnato il Premio ITALIVE 2019, patrocinato dal MiBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Don Saverio Memeo, parroco della Parrocchia Maria SS. del Rosario e membro onorario del Comitato ha evidenziato che: «L'esperienza del presepe vivente ha fatto crescere il senso di appartenenza alla comunità e come scrive Papa Francesco nella lettera "Admirabile signum" sul significato e il valore del presepe: 'rappresentare l'evento della nascita di Gesù equivale ad annunciare il mistero dell'Incarnazione del Figlio di Dio con semplicità e gioia' portando, attraverso la rappresentazione del presepe, la bella notizia che Dio è accanto ad ogni persona». Durante il periodo natalizio 2020-21, le rappresentazioni sceniche del Presepe Vivente a Canosa di Puglia(BT) non si sono tenute a causa della pandemia Covid-19 . I componenti del Comitato Presepe Vivente hanno fatto presente che :"Torneremo con tante novità speciali, pronti a darvi nuovamente il benvenuto nei nostri luoghi storici" , dopo sedici edizioni, tutte di notevole valore artistico-culturale e di richiamo di pubblico.
  • Presepe Vivente di Canosa di Puglia
  • Natale
  • Diocesi di Andria
Altri contenuti a tema
LA CHIESA NON E' UN MUSEO LA CHIESA NON E' UN MUSEO Pubblicato "Il Campanile" n.5–Settembre/Ottobre 2021
Il processo a Gesù: Analisi storico giuridica delle fasi processuali Il processo a Gesù: Analisi storico giuridica delle fasi processuali Ad Andria, l'avvocato Giuseppe Scardigno, cultore di Diritto Romano
Adozione di prossimità di una famiglia afghana Adozione di prossimità di una famiglia afghana Le modalità di partecipazione all'iniziativa
Testimoni e profeti: annunciare il Regno di Dio Testimoni e profeti: annunciare il Regno di Dio Il tema per la Giornata Missionaria Mondiale 2021
Una transizione giusta. Transizione ecologica e inclusione sociale Una transizione giusta. Transizione ecologica e inclusione sociale Il tema della Giornata diocesana per la Custodia del Creato
Verso un noi sempre più grande Verso un noi sempre più grande Il messaggio di Papa Francesco per la 107ma Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato
L'ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Massaro L'ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Massaro L'omelia di Mons. Luigi Mansi, Vescovo della Diocesi di Andria
Ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Massaro Ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Massaro La celebrazione in diretta su Tele Dehon
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.