Francesco Ventola
Francesco Ventola
Amministrazioni ed Enti

Differenziata: "In Puglia il gioco delle 3 carte nel premio ai Comuni virtuosi

La nota del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola

"Il 7 luglio scorso la Giunta regionale ha assegnato 3,8 milioni di euro ai Comuni pugliesi che hanno superato la soglia del 65% della raccolta differenza. - Esordisce così il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Francesco Ventola nella nota inviata - "L'euforia con la quale alcuni miei colleghi consiglieri regionali di maggioranza hanno commentato questo provvedimento proprio non la capisco. Come se la somma messa a disposizione fossero risorse aggiuntive che la Regione 'regala' ai Comuni virtuosi, invece si tratta solo di 'rimborsi' che quelle Amministrazioni comunali, loro malgrado, hanno dovuto sopportare per i maggiori oneri per il conferimento e smaltimento dei rifiuti umidi. Per questo la somma erogata nei giorni scorsi, tramite l'AGER (agenzia regionale), non solo non è una premialità ma sono soldi che i pugliesi hanno pagato come ecotassa (quando hanno pagato la TARI) e che viene raccolta dalla Regione Puglia attraverso un fondo particolare e che viene ripartita, appunto, ai quei Comuni che hanno superato il 65% della raccolta differenziata. Insomma, per dirla facile facile: è una redistribuzione di soldi NOSTRI, non c'è un solo euro in più dalla Regione. A tutto questo si aggiunge la beffa oltre il danno, visto che i pugliesi sono fra i più tartassati dalla TARI, siamo in Italia fra le Regioni che pagano di più e questo accade perché in Puglia non esiste un Piano dei rifiuti aggiornato, gli impianti previsti non sono stati realizzati, ragion per cui gran parte dei nostri rifiuti viene smaltito fuori regione. E a pagare sono i cittadini. Quindi - conclude Ventola - ricapitolando: i 3,8 milioni di euro sono soldi nostri che ci sono stati tolti con la TARI e che dovevano tornare sui territori per migliorare i servizi, non per ripagare i maggiori oneri che i Comuni sono purtroppo tenuti a versare. Ma i governi di centrosinistra – da quelli di Vendola a quelli di Emiliano - nonostante le belle parole, continuano a utilizzare tantissimo gli impianti privati e a smaltire i rifiuti fuori regione. E i pugliesi pagano."
  • Francesco Ventola
  • Fratelli d'Italia
Altri contenuti a tema
Vaccinazioni: "Bravi i pugliesi che hanno capito il valore della prevenzione" Vaccinazioni: "Bravi i pugliesi che hanno capito il valore della prevenzione" Il plauso del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola
Più forze dell'ordine sul territorio Più forze dell'ordine sul territorio L'intervento del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola
1 Criminalità BAT: “La situazione è grave! Servono più uomini delle Forze dell’Ordine sul territorio” Criminalità BAT: “La situazione è grave! Servono più uomini delle Forze dell’Ordine sul territorio” Il consigliere regionale Francesco Ventola (FDI) scrive al governo:
Emergenza Covid in Puglia : mancata istituzione di una Commissione speciale d’inchiesta sulla gestione Emergenza Covid in Puglia : mancata istituzione di una Commissione speciale d’inchiesta sulla gestione La nota del gruppo regionale di Fratelli d'Italia
L’importanza del Florovivaismo in Puglia L’importanza del Florovivaismo in Puglia L' assessore Pentassuglia a Canosa
Canosa: "C’è una violenza latente che sta provocando morte" Canosa: "C’è una violenza latente che sta provocando morte" Il messaggio di cordoglio del consigliere regionale Ventola (FDI)
Luigia Masotina non è più tra noi Luigia Masotina non è più tra noi I funerali si terranno giovedì 25 novembre
Tari 2021: «Il Sindaco Morra continua ad attribuirsi meriti non suoi» Tari 2021: «Il Sindaco Morra continua ad attribuirsi meriti non suoi» La nota di Fratelli d’Italia Canosa Di Puglia
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.