Canosa: donazione di ciclamini ai residenti del Borgo Antico
Canosa: donazione di ciclamini ai residenti del Borgo Antico
Vita di città

Canosa: donazione di ciclamini ai residenti del Borgo Antico

L'iniziativa di quattro giovani a margine del contest fotografico “Scatti del Cuore”

Da parecchi mesi a questa parte, particolarmente notevole è l'attenzione nei confronti del Borgo Antico di Canosa di Puglia e della sua opera di valorizzazione. Tutto partì dall'iniziativa di alcuni residenti che, guidati dal desiderio di cambiare volto al Centro Storico, iniziarono a loro spese ad abbellirlo fra piante in vaso, essenze floreali, damigiane, i "fiscoli", targhe di legno sulle quali sono stati appositamente trascritti alcuni proverbi canosini e che nella tradizione locale stavano ad indicare dei canovacci a forma di grossi piattelli realizzati a mano e con corde intrecciate.

L'onda scaturita da questa iniziativa è stata importante e a cavalcarla ci hanno pensato quattro giovani canosini : la startup MYT Communication nelle persone di Nico Sciannamea, Marco Lenoci, Giandomenico Bucci e il giornalista Sabino Del Latte che unendo le loro forze e la loro creatività, hanno dato vita ad un contest fotografico dal nome "Scatti del Cuore" permettendo così a chiunque di recarsi in Zona Castello e scattare una foto così da partecipare all'iniziativa. La premiazione si è tenuta lo scorso venerdì 11 novembre presso la sede della MYT dove, sono stati consegnati l premi annunciati ai vincitori e alcuni libri del compianto autore canosino Michele Garribba aventi come oggetto la storia di Canosa.

La fioreria "Big Garden" che ha deciso di partecipare all'evento donando ben 30 piante di ciclamino ai residenti del Borgo Antico che hanno accolto con entusiasmo e gratitudine. La consegna è avvenuta nella mattinata dello scorso sabato e precisamente in Piazza Tiberia dove ad accogliere i quattro giovani vi era la principale promotrice della riscoperta del Borgo, la signora Dora D'Ambra, assieme a tutti i suoi vicini che hanno collaborato nel rendere vivo l'intera zona e nello specifico anche via Libertà. via Orazio, via Boccaccio e Salita Purgatorio. Dallo scambio di vedute, è emerso come fondamentale sia continuare a renderlo più decoroso allargando però il raggio d'azione così da coinvolgere i residenti di altre vie. Il fermento continua, di certo è grazie a questi esempi di cittadinanza attiva, soprattutto se derivanti dai giovani, che sarà possibile dare un futuro alla zona più antica di Canosa.

  • Borgo Castello
  • Borgo Antico
Altri contenuti a tema
La Festa di Santa Lucia sulle vie del Borgo Antico martedì 13 dicembre La Festa di Santa Lucia sulle vie del Borgo Antico
Canosa: Una piazza vestita sul Castello Canosa: Una piazza vestita sul Castello Ritrovato il Santo scalpellino in toponomastica
Canosa: Inaugurazione Albergo Diffuso “Al Borgo Ritrovato” Canosa: Inaugurazione Albergo Diffuso “Al Borgo Ritrovato” Fortemente voluto dall'associazione "Heaven Aps"
Canosa: "Scatti nel cuore" per valorizzare il  Borgo Antico Canosa: "Scatti nel cuore" per valorizzare il Borgo Antico Ecco i vincitori del contest fotografico
Canosa: Devozione per Santa Rita “Vedova e Religiosa” Canosa: Devozione per Santa Rita “Vedova e Religiosa” E' tornata la processione per le vie cittadine
Tra storia e poesia “U CASTÌDDE NÙSTE” Tra storia e poesia “U CASTÌDDE NÙSTE” Il componimento dialettale di Sante Valentino
Sulle pietre del Castello di Canosa Sulle pietre del Castello di Canosa Le ricerche storiche del Maestro Giuseppe Di Nunno
Canosa, centro storico del Castello: A che punto siamo con il piano di ‘rivitalizzazione’ ? Canosa, centro storico del Castello: A che punto siamo con il piano di ‘rivitalizzazione’ ? La nota della Segreteria PD
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.