Tazza di caffè
Tazza di caffè
Sindacati

Bollette alle stelle: Il piccolo commercio, indebitato, costretto a chiudere per sempre.

La nota del presidente UNIBAT Savino Montaruli

"Gli aumenti delle bollette stanno causando un fermento che sta mettendo a dura prova la pazienza dei piccoli commercianti di Puglia". Parole durissime quelle del Presidente Unionecommercio-UniPuglia, Savino Montaruli che aggiunge: "il costo quadruplicato delle bollette energetiche, delle utenze e delle materie prime sta definitivamente portando sul lastrico, fino alla chiusura definitiva, le piccole imprese pugliesi. Finito il periodo 'istituzionale' della pandemia, le piccole imprese si sono trovate a fare i conti non solo con le situazioni debitorie accumulate nel corso dei due drammatici anni ma anche con gli aumenti inspiegabili e con forte connotazione speculativa delle bollette e delle materie prime. Sarà difficile che tali aumenti possano essere riversati sul consumatore finale, visto il calo dei consumi ma questo non è da escludere. Ben presto nella città di Andria, ad esempio, il costo della tazzina di caffè al banco potrebbe arrivare a toccare i due euro. Altro che i dieci centesimi aumentati ad inizio anno quando, in modo strumentale e anacronistico, i commercianti si sono fatti strumentalizzare ed ora stanno piangendo. Se non si potranno dunque riversare gli aumenti sul consumatore finale allora l'alternativa sarà la chiusura totale delle imprese, soprattutto quelle che più delle altre utilizzano apparecchi di consumo energetico, come bar, ristoranti, pizzerie ed esercizi similari. Come Unionecommercio-UniPuglia temiamo una fortissima tensione sociale anche e soprattutto da parte di quelle Imprese che non possono neppure chiudere o cessare le attività a causa del fortissimo indebitamento che le espone all'usura ed alla criminalità. Anche su questo fronte, come componente Antiracket, stiamo monitorando la situazione ma la politica tutta concentrata su se stessa, sui propri adepti che ambiscono a privilegi senza limiti e senza meriti, non se ne rende conto anche se ben presto si troverà a fare i conti con uno stato di tensione sociale mai visto prima d'ora. Chissà se almeno allora si decideranno ad alzare il sedere dalle comodo poltrone frutto di spartizioni" – ha concluso il leader sindacale pugliese che si approssima ad incontrare il Sindaco di Bari e Presidente nazionale ANCI, Antonio Decaro, nelle prossime ore a Palazzo di Città nel capoluogo di Regione.
  • UNIBAT
  • Caro bollette
Altri contenuti a tema
Nuovi agenti per la Questura BAT: “Un’elemosina che non ci rassicura più di tanto” Nuovi agenti per la Questura BAT: “Un’elemosina che non ci rassicura più di tanto” L'intervento del Presidente Unibat, Savino Montaruli
Aumenti costi energetici: Al via le domande per gli aiuti alle imprese florovivaistiche Aumenti costi energetici: Al via le domande per gli aiuti alle imprese florovivaistiche A darne notizia è Coldiretti Puglia
Caro bollette: L’impatto sul settore florovivaistico è devastante Caro bollette: L’impatto sul settore florovivaistico è devastante Rischia di spegnere le serre di fiori, piante e ortaggi in Puglia
Caro bollette: i tagli tra le mura domestiche Caro bollette: i tagli tra le mura domestiche Si fa più attenzione all'intera gestione casalinga della vita quotidiana
Caro bollette: a rischio le serre di fiori, piante e ortaggi in Puglia Caro bollette: a rischio le serre di fiori, piante e ortaggi in Puglia La denuncia di Coldiretti Puglia: "L’impatto sul settore florovivaistico è devastante"
Caro bollette: ridotto il potere d’acquisto dei consumatori Caro bollette: ridotto il potere d’acquisto dei consumatori Il risultato del sondaggio condotto da Coldiretti Puglia
Caro bollette: La protesta si sposta a Bari Caro bollette: La protesta si sposta a Bari Montaruli (UNIONECOMMERCIO Puglia): “Arrivano altre bollette ma ancora non arrivano risposte. Pronti per Roma”
Andria: Corteo contro gli aumenti delle bollette Andria: Corteo contro gli aumenti delle bollette Commercianti e cittadini: “Delusi dalla politica, dimenticati dalle istituzioni”
© 2005-2023 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.