Stalking
Stalking
Cronaca

Violenza e sopraffazione ai danni di 'fasce deboli': quattro misure cautelari coercitive personali emesse

Operazione dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Barletta Andria Trani, in stretta sinergia con la Procura della Repubblica di Trani

In una settimana, gli uomini dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Barletta Andria Trani, in stretta sinergia con la Procura della Repubblica di Trani, hanno dato seguito a ben quattro misure cautelari coercitive personali emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari di Trani nei confronti di soggetti resisi responsabili, a vario titolo, di condotte di violenza e sopraffazione ai danni di persone a loro vicine, rientranti nelle cd. "fasce deboli".

La prima - ordinanza di custodia cautelare in carcere – è stata eseguita nei confronti di un 53enne locale a cui sono state contestate condotte consistenti in gravi maltrattamenti ai danni della moglie convivente: insulti, minacce e lesioni personali, spesso commesse tra le mura domestiche in stato di ebbrezza alcolica.

Due ulteriori misure – allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alla persona offesa – sono state eseguite nei confronti di: un 49enne per maltrattamenti in famiglia ai danni della coniuge convivente (spesso commessi alla presenza dei figli minorenni); un 72enne per maltrattamenti (consistiti in insulti continui, aggressioni ed, in un'occasione, minacce brandendo un coltello da cucina) ai danni della moglie.

Un'ultima misura – ricovero presso comunità terapeutica, in attesa di esecuzione causa momentanea indisponibilità di posti – è stata emessa nei confronti di un soggetto incapace d'intendere e di volere per vessazioni ai danni della madre, bersaglio delle sue continue richieste di denaro per comprare sostanze stupefacenti.
  • Polizia di stato
  • Questura BAT
Altri contenuti a tema
Presentato il docufilm “I ragazzi delle scorte.Io devo continuare” Presentato il docufilm “I ragazzi delle scorte.Io devo continuare” Nell'ambito delle celebrazioni per i 32 anni delle Stragi mafiose
Prevenzione e contrasto dei crimini informatici Prevenzione e contrasto dei crimini informatici Siglato accordo tra la Polizia di Stato e Bcc Banca Iccrea
Arrestato  un canosino dalla Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza Arrestato un canosino dalla Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza Trovato in possesso di un chilogrammo di marijuana
Canosa: Arrestato un pluripregiudicato per furto di telefoni cellulari Canosa: Arrestato un pluripregiudicato per furto di telefoni cellulari Misura cautelare, disposta dal GIP del Tribunale di Trani su richiesta della locale Procura,
Il Questore Fabbrocini emette avvisi orali e fogli di via nei confronti di soggetti socialmente pericolosi Il Questore Fabbrocini emette avvisi orali e fogli di via nei confronti di soggetti socialmente pericolosi I destinatari che hanno precedenti penali sono stati tratti in arresto o denunciati in stato di libertà
Sicurezza nella stazione ferroviaria di Barletta: il Questore emette 5 Dacur e 2 Avvisi Orali Sicurezza nella stazione ferroviaria di Barletta: il Questore emette 5 Dacur e 2 Avvisi Orali Nei confronti di soggetti, anche minorenni, responsabili di aver commesso reati contro il patrimonio
Canosa: Un Daspo della Polizia nei confronti di un giocatore di calcio Canosa: Un Daspo della Polizia nei confronti di un giocatore di calcio Ritenuto responsabile del danneggiamento dei pannelli di protezione del recinto di gioco
Passaporti: nuovi sportelli e  aperture tutti i giorni nella BAT Passaporti: nuovi sportelli e aperture tutti i giorni nella BAT La decisione del Questore Fabbrocini riguarda anche le festività pasquali
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.