Spreco alimentare
Spreco alimentare
Territorio

Verso la Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari

Il decalogo antispreco di Coldiretti

Più di 1 pugliese su 2 sta adottando a casa soluzioni per salvare il cibo e recuperare quello che resta a tavola con una svolta green spinta dai fenomeni inflazionistici aggravati dalla guerra in Ucraina, dalle ricette della nonna per il riuso degli avanzi alla lista della spesa "su misura", dalla verifica della scadenza dei prodotti prima di metterli nel carrello alla preparazione di conserve casalinghe, ma è il pane uno degli alimenti più sprecati nelle case con più di un italiano su cinque che lo butta spesso nel bidone nonostante il suo alto valore simbolico e suoi mille possibili utilizzi in cucina. E' quanto emerge dall'analisi di Coldiretti Puglia, in occasione della Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari che si celebra il 29 settembre. Gli sprechi alimentari si rivelano per il 54 per cento al consumo, per il 21 per cento nella ristorazione, per il 15 per cento nella distribuzione commerciale, per l'8 per cento nell'agricoltura e il 2 per cento nella trasformazione, eppure per evitare di sprecare il cibo basta seguire pochi semplici accorgimenti.

Da quando lo scenario di crisi si è aggravato con il caro bollette e l'inflazione con lo scoppio della guerra in Ucraina, i comportamenti dei consumatori sono cambiati proprio a partire dalla tavola con la gente che è sempre più attenta a non buttare il cibo acquistato. Nonostante ciò il problema resta però rilevante – insiste Coldiretti Puglia - con gli sprechi domestici che ammontano ancora a circa 27 kg per persona all'anno e tra gli alimenti più colpiti svettano verdura e frutta fresca, seguite da pane fresco, cipolle e aglio, latte e yogurt, formaggi, salse e sughi.

Fare la lista della spesa, leggere attentamente la scadenza sulle etichette, verificare quotidianamente il frigorifero dove i cibi vanno correttamente posizionati, effettuare acquisti ridotti e ripetuti nel tempo, privilegiare confezioni adeguate, scegliere frutta e verdura con il giusto grado di maturazione, preferire la spesa a km0 e di stagione che garantisce una maggiore freschezza e durata, riscoprire le ricette con gli avanzi, dalle marmellate di frutta alle polpette fino al pane grattugiato, ma anche non avere timore di chiedere la doggy bag al ristorante e l'agribag negli agriturismi di Campagna Amica, sono alcuni dei consigli elaborati dalla Coldiretti Puglia per arginare gli sprechi alimentari.Non si tratta solo di un problema etico ma che determina anche effetti sul piano economico ed anche ambientale per l'impatto negativo sul dispendio energetico e sullo smaltimento dei rifiuti.

La biodiversità può essere uno strumento strutturale – conclude Coldiretti Puglia - nella lotta agli sprechi alimentari e nutrizionali, perché il maggior valore riconosciuto alle varietà biodiverse recuperate determina più attenzione agli sprechi e minori perdite, avvicinando produttori e consumatori nelle filiere corte, ecologiche, locali. Meglio, dunque, prediligere i prodotti di stagione, scegliendo la frutta e le verdure al giusto grado di maturazione e conservandola adeguatamente, dividendo quella che si intende consumare a breve con quella che si prevede di conservare più a lungo .

DECALOGO ANTISPRECO DI COLDIRETTI
1) Fai la lista della spesa
2) Procedi con acquisti ridotti e ripetuti nel tempo
3) Preferisci le produzioni locali e compra nei mercati contadini
4) Acquista seguendo la stagionalità dei prodotti
5) Prendi la frutta con il giusto grado di maturazione
6) Separa le diverse varietà di frutta e verdura
7) Non tenere insieme i cibi che consumi in tempi diversi
8 ) Controlla sempre l'etichetta
9) Chiedi la doggy bag al ristorante per consumare a casa gli avanzi
10) Cucina con gli avanzi ricette antispreco
  • Giornata nazionale contro lo spreco alimentare
  • Spreco alimentare
Altri contenuti a tema
Verso l' 11^ Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare Verso l' 11^ Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare “Make the difference. Stop #foodwaste” è il tema di quest'anno
Recupero e riutilizzo di eccedenze, sprechi alimentari e prodotti farmaceutici Recupero e riutilizzo di eccedenze, sprechi alimentari e prodotti farmaceutici Il consigliere regionale Ruggiero Mennea ha richiesto la convocazione  urgente di un’audizione
Verso la “Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari” Verso la “Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari” Il decalogo antispreco della Coldiretti
Arginare gli sprechi alimentari  per l'Earth Overshoot Day 2023 Arginare gli sprechi alimentari per l'Earth Overshoot Day 2023 Reso noto il decalogo antispreco di Campagna Amica
Il Tocco della Vita, un'immagine iconica dell'insostenibilità dello spreco Il Tocco della Vita, un'immagine iconica dell'insostenibilità dello spreco L’opera di Anna Crespi, vincitrice del premio speciale Yourban2030
Canosa: 'Non SprechiAMOci', il progetto dell’Istituto Comprensivo “Foscolo- Lomanto” Canosa: 'Non SprechiAMOci', il progetto dell’Istituto Comprensivo “Foscolo- Lomanto” Contro lo spreco alimentare, sinergie di forze in campo
Dai valore al cibo che mangi, non sprecarlo! Dai valore al cibo che mangi, non sprecarlo! Verso la 10^ Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare
Il 2023, Anno Internazionale del Cibo Il 2023, Anno Internazionale del Cibo A proclamarlo è la World Organization for International
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.