Sequestro-  Prodotto ittico devoluto
Sequestro- Prodotto ittico devoluto
Cronaca

Una tonnellata di prodotto ittico posto sotto sequestro

La Guardia Costiera di Barletta ha concluso l'operazione nazionale “MERCATO GLOBALE” sulla filiera della pesca  

Si è da poco conclusa, anche nel territorio della Provincia BAT, l'operazione nazionale complessa in materia di controllo e vigilanza sulla filiera ittica denominata "MERCATO GLOBALE", promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto sotto l'egida del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e coordinata a livello regionale dal Centro di Controllo Area Pesca (C.C.A.P.) della Direzione Marittima di Bari. Questi, in sintesi, gli obiettivi principali dell'attività posta in essere: · verificare la correttezza delle attività commerciali che operano all'ingrosso e al dettaglio, al fine di tutelare il prodotto ittico nazionale (Made in Italy) e di contrastare il fenomeno dei c.d. "mercati paralleli"; · tutelare il consumatore finale verificando che il prodotto ittico sia conforme ai requisiti di legge per quanto attiene alla tracciabilità e all'etichettatura, in contrasto al fenomeno della mancanza/contraffazione delle etichette;garantire l'osservanza delle leggi sulla pesca, nell'intento di favorire un'attività di cattura ecosostenibile, nel rispetto degli stock ittici e dell'ecosistema marino e costiero. Fenomeni come l'errata/omessa indicazione delle informazioni prescritte, la mancanza di tracciabilità del prodotto ovvero il fenomeno della pesca abusiva e/o non regolamentata, oltre a costituire un potenziale pericolo per la salute dei cittadini, penalizzano tutti i numerosi addetti del settore ittico che operano invece nel pieno e completo rispetto delle regole previste dalle normative di settore. Nell'ambito dell'operazione "MERCATO GLOBALE" i militari della Guardia Costiera di Barletta e dei dipendenti Uffici marittimi di Margherita di Savoia, Trani e Bisceglie, hanno portato a termine svariati controlli, procedendo ad elevare n° 15 sanzioni amministrative ed eseguendo n° 13 sequestri amministrativi, per un totale di circa 20.000 euro di sanzioni comminate e di circa una tonnellata di prodotto ittico posto sotto sequestro. Dall'inizio dell'anno, in materia di vigilanza e controllo sulla filiera ittica, i militari della Guardia Costiera di Barletta e dei dipendenti Uffici del Compartimento Marittimo, hanno effettuato circa 900 controlli, elevando nel complesso n° 164 sanzioni amministrative, per un importo complessivo pari a circa 220.000 euro, procedendo ad eseguire n. 83 sequestri amministrativi e n. 10 sequestri penali, che hanno portato al ritiro dal mercato di circa 7 Tonnellate di prodotto ittico potenzialmente pericoloso per la salute degli acquirenti.
  • Guardia Costiera
Altri contenuti a tema
La Guardia Costiera a supporto dell’emergenza sanitaria La Guardia Costiera a supporto dell’emergenza sanitaria Interventi operativi nel quadro del dispositivo di Protezione Civile nazionale.
A tutela dell’ambiente marino e costiero #PlasticfreeGC A tutela dell’ambiente marino e costiero #PlasticfreeGC La Guardia Costiera con gli studenti dell’I.C. Bovio–Mazzini di Canosa
L'Operazione "Mare Sicuro" è giunta al termine L'Operazione "Mare Sicuro" è giunta al termine Il resoconto delle attività della Guardia Costiera
Sequestri di prodotti ittici Sequestri di prodotti ittici Eseguiti dalla Guardia Costiera di Barletta
Scoperto centro abusivo di lavorazione e stoccaggio di mitili Scoperto centro abusivo di lavorazione e stoccaggio di mitili L'operazione condotta dalla Guardia Costiera a Margherita di Savoia
Trani: anziana signora finisce in mare nelle acque del porto Trani: anziana signora finisce in mare nelle acque del porto Soccorsa da una pattuglia della Guardia Costiera
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.