Prefetto Minerva
Prefetto Minerva
Cronaca

Ultime novità sulle indagini del tentato omicidio

Le dichiarazioni del sindaco La Salvia

Elezioni Regionali 2020
Nel tardo pomeriggio di ieri, 17 febbraio, presso la Prefettura della Provincia di Barletta Andria Trani, si è tenuta la Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze dell'Ordine, alla quale ha partecipato anche il sindaco di Canosa di Puglia, Ernesto La Salvia. "Nel corso della Riunione Tecnica convocata il 16 febbraio dal Prefetto Clara Minerva e che si è tenuta ieri pomeriggio – dichiara il primo cittadino – sono stato invitato a intervenire alla disamina della situazione della sicurezza pubblica. Alla presenza del Questore di Bari sono stati comunicati gli ulteriori sviluppi dell'indagine relativa al tentato omicidio messo in atto quasi una settimana fa a danno del Paciolla. Ho visto il Questore di Bari meno preoccupato rispetto agli incontri precedenti e questo perché i risvolti dell'indagine sono molto positivi. È stato, inoltre, convalidato il fermo per i due indagati e, alla luce della gravità delle accuse a loro carico, le autorità competenti escludono la loro reimmissione in libertà in tempi brevi. E comunque la giustizia farà il suo corso".

"Prosegue la battaglia su più fronti a difesa della sicurezza e della legalità: gli sforzi delle Forze dell'Ordine, alle quali sono rivolti i nostri ringraziamenti – aggiunge il sindaco La Salvia –, e la preziosa collaborazione di qualcuno dimostrano che questa è un'imperdibile occasione per parlare di legalità e di far sì che questa si incarni nelle concrete azioni della quotidianità.Non ci stancheremo di ribadire che le iniziative episodiche finalizzate ad esorcizzare la consapevolezza del degrado, non offrono un intrinseco vantaggio alla cittadinanza: per questa ragione – conclude il primo cittadino – colgo l'occasione per annunciare che è intenzione dell'Amministrazione comunale organizzare una vera e propria campagna di sensibilizzazione concordata e che coinvolga istituzioni e attori del territorio: scuole, parrocchie, oratori, associazioni e i cittadini che vogliano farsi fautori di attività, attraverso le quali si possano proporre buone pratiche atte a debellare le varie forme di illegalità. Siamo certi che la popolazione canosina sconfiggerà, con la determinazione che la contraddistingue, l'indifferenza che è supporto e nutrimento della microcriminalità".
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.