Laboratorio di analisi
Laboratorio di analisi
Cronaca

Teresa Sunna è stata avvelenata con sodio nitrito

Effettuata nel pomeriggio l'autopsia. Deceduta dopo aver ingerito un liquido preopedeutico

E' stata effettuata nel pomeriggio di ieri l'autopsia sul corpo di Teresa Sunna, la 28enne tranese deceduta dopo aver ingerito un liquido preopedeutico al breath test, esame utile per valutare eventuali intolleranze alimentari. Ad uccidere la giovane ragazza è stato un avvalenamento da sodio nitrito.

I nitriti presentano un'alta tossicità per l'uomo, specialmente nei bambini, in quanto provocano metaemoglobinemia, e talvolta, come nel caso della ragazza, anche il decesso. La dose letale per l'uomo è fissata all'incirca in 22 mg/kg di peso corporeo. Questo composto è autorizzato solamente per la conservazione delle carni. Invece, per cause al vaglio della magistratura, è finito nella composizione liquida ingerita dalla donna.

Intanto eBay ha bloccato le vendite di sorbitolo nel mondo, dichiarandosi disponibile a collaborare con le autorità locali e internazionali e ad impegnarsi a fornire tutto il supporto necessario affinché sia fatta chiarezza sulla vicenda.
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.