Forza Italia
Forza Italia
Politica

Puglia: Dalle origini della pandemia, in stato di confusione totale

Forza Italia chiede le dimissioni di Lopalco

"Chiediamo all'assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco di togliere il disturbo, di dimettersi perché dopo tutto il caos che hanno creato in Puglia, tra mascherine, discoteche, scuole, vaccini, i pugliesi non ci stanno capendo più nulla. Le dimissioni le chiediamo per manifesta inadeguatezza a svolgere il suo ruolo": lo ha annunciato, durante una conferenza stampa online, il commissario regionale di Forza Italia in Puglia, il deputato Mauro D'Attis. Alla conferenza hanno partecipato parlamentari e consiglieri regionali del partito. D'Attis ha elencato quelle che Forza Italia ritiene contraddizioni del governo regionale nella gestione della pandemia Covid: "Il primo febbraio, ad esempio, il governatore Emiliano dichiarava che restare in zona arancione in questa fase era meglio; il 7 febbraio, la stessa Regione ha chiesto al governo di tornare in zona gialla, ritenendo che ci fossero errori nei calcoli dell'occupazione dei posti letto Covid. Non solo, la Puglia è la regione che effettua meno tamponi in assoluto in Italia per una scelta di Lopalco". "E' da un anno - ha aggiunto il vice commissario, senatore Dario DAMIANI - dalle origini della pandemia, che siamo in stato di confusione totale in Puglia. Anche sul piano vaccini non si capisce nulla. Inoltre, dalla Regione Puglia non è arrivato alcun sostegno a fondo perduto alle attività economiche: non servono i bandi con quantità finanziaria misera, ma ristori veri". Il parlamentare Francesco Paolo Sisto ha ricordato che Fi ha "sollecitato anche il ministro Speranza a intervenire e abbiamo chiesto commissariamento della Puglia". Per il capogruppo in Consiglio regionale, Stefano Lacatena, "la Puglia sta vivendo un dramma, chiediamo chiarezza e certezza sui dati che vengono trasmessi al Cts". "Emiliano - conclude - invoca la zona arancione perché non ha altre soluzioni. Lopalco merita non più di 4 per la gestione della pandemia e l'organizzazione data al sistema sanitario regionale, per questo chiediamo che faccia un passo indietro".



  • Forza Italia
  • Emiliano
  • Regione Puglia
  • Senatore Dario Damiani
  • Assessore Lopalco
Altri contenuti a tema
Puglia: superate 6 milioni di dosi di vaccino anticovid Puglia: superate 6 milioni di dosi di vaccino anticovid L'assessore Lopalco "Lo sforzo del servizio sanitario pugliese è stato eccezionale"
Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Nota stampa del senatore di Forza Italia Dario Damiani sul decreto Fisco e Lavoro
Regione Puglia:  Green pass obbligatorio per accedere agli uffici Regione Puglia: Green pass obbligatorio per accedere agli uffici L'assessore Stea: “Il primo giorno si è svolto in modo regolare e senza disagi di rilievo”
Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni Approvata all'unanimità la proposta di legge a firma Mennea - Tutolo
La Puglia delle tecnologie digitali a “Gitex Future Stars” La Puglia delle tecnologie digitali a “Gitex Future Stars” Delli Noci: “Valorizziamo a Dubai le nostre eccellenze tecnologiche"
TTG 2021: «Be Confident» , il tema della fiducia TTG 2021: «Be Confident» , il tema della fiducia La Puglia alla Fiera di Rimini con 60 operatori pugliesi
ASL BT: l'87% dei cittadini ha ricevuto la prima dose di vaccino ASL BT: l'87% dei cittadini ha ricevuto la prima dose di vaccino Mentre, il 75% ha completato il ciclo vaccinale
Alzeremo diga per fermare nuove tasse su casa Alzeremo diga per fermare nuove tasse su casa L'intervento del senatore di Forza Italia, Dario Damiani
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.