Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Scuola e Lavoro

L’evasione fiscale: "È una cosa davvero indecente"

La risposta del Presidente Mattarella agli studenti che ha incontrato al Quirinale

Al Quirinale, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha incontrato gli studenti di alcune scuole secondarie di secondo grado. Nel corso dell'incontro di ieri, il Presidente Mattarella ha risposto alle domande degli studenti. In particolare alla domanda : «Perché in Italia è così difficile combattere la piaga dell'evasione fiscale?» il Presidente Mattarella ha così risposto: «L'evasione fiscale è l'esaltazione della chiusura in sé stessi, dell'individualismo esasperato. È un problema serio in molti Paesi. Lo è nel nostro. Vi sono Paesi in cui è molto più grave, vi sono Paesi in cui invece il senso civico di ciascuno lo ha quasi azzerato. È un problema grave perché significa ignorare che si vive insieme e che la convivenza significa contribuire tutti insieme - come dice la Costituzione, secondo le proprie possibilità - alla vita comune. Chi evade cerca invece di sottrarsi a questo dovere, di sfruttare le tasse che pagano gli altri per i servizi di cui si avvale. È una cosa, a rifletterci, davvero indecente, perché i servizi comuni, la vita comune è regolata dalle spese pubbliche. Se io mi sottraggo al mio dovere di contribuire sto sfruttando quello che gli altri pagano, con le tasse che pagano. E questa è una cosa di particolare gravità. L'evasione fiscale è calcolata nell'ultimo documento ufficiale dell'anno passato circa 119 miliardi di euro: una somma enorme. Se scomparisse, le possibilità di aumentare pensioni, di aumentare stipendi, di abbassare le tasse per chi le paga, e così via, sarebbero di molto aumentate. Per questo, anche lì il problema è di norme, di interventi, di controlli, di verifiche - che stanno dando qualche risultato - ma è soprattutto di cultura e di mentalità, di capire che in un'associazione, in una società, in una convivenza, tutti devono contribuire allo sforzo comune. C'è chi lo fa con onestà e c'è chi lo fa sfruttando quanto gli altri fanno: e questo non è giusto».
  • Roma
  • Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Altri contenuti a tema
L'umanità e la professionalità delle donne e degli uomini della Marina Militare L'umanità e la professionalità delle donne e degli uomini della Marina Militare Celebrata la Giornata della Marina Militare
Note Tricolore, emozioni da Oscar Note Tricolore, emozioni da Oscar Monica Paciolla, protagonista del concerto della Festa della Repubblica
Canosa votò per la Repubblica Canosa votò per la Repubblica Nel 1948 l'intitolazione della Piazza
Le Frecce Tricolori a Bari Le Frecce Tricolori a Bari E' partito il tour della Pattuglia Acrobatica Nazionale
La Disolète:"Stava Maria dolente senza respiro e voce" La Disolète:"Stava Maria dolente senza respiro e voce" La poesia in dialetto di Sante Valentino
Insieme ce la faremo Insieme ce la faremo Il messaggio di Salvatore Paulicelli, presidente di CanoSIamo
L’umanità ha le risorse per debellare questo nuovo virus L’umanità ha le risorse per debellare questo nuovo virus La dichiarazione del Presidente Mattarella sulla Giornata Mondiale della Salute
Laurea on line per Stefania Di Monte Laurea on line per Stefania Di Monte Alla LUMSA di Roma in Scienze e tecniche psicologiche
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.