Cimeli Radio Canosa Stereo
Cimeli Radio Canosa Stereo
Eventi e cultura

Canosa: Le  radio libere degli anni ‘70

Il tema del webinar di CanoSIamo

Un altro webinar di notevole interesse e di richiamo è stato organizzato e promosso da CanoSIamo, l'Associazione dei canosini di Roma, presieduta da Salvatore Paulicelli che ha coinvolto e continua ancora a coinvolgere quante più persone possibili. "Le radio libere degli anni '70" a Canosa di Puglia è il tema dell'happening sui social nell'ambito del progetto "AmarcordCanaus" che il sodalizio dei canosini nella capitale sta portando avanti attraverso ricerche ed approfondimenti a vari livelli. Per l'occasione, interverranno alcuni dei protagonisti di quegli anni davanti al mixer ed ai microfoni delle radio a modulazione di frequenza: Paolo Pinnelli(giornalista de "La Gazzetta del Mezzogiorno"); Enzo Benedettini (Radio Canosa Stereo); Gerry D'Elia (Radio Canosa Centro- Love FM); Nunzio Sorrenti (Radio Elle 100); Angelo Gervasio (Radio Mediterranea);Carlo Gallo (Radio Norba); Michele Di Palma (Prima Radio Asonac).

Le radio libere. il fenomeno delle radio private che esplose in Italia nella seconda metà degli anni Settanta """Parole e personaggi in libertà rivoluzionano la comunicazione per mettere in onda evasione, servizio e controinformazione. Tra inizi, peripezie e chiusure, i cosiddetti 'cento fiori' impiantano un pluralismo di modelli e linguaggi dalla provincia ai poli di Milano e Roma, con un sistema misto, oltre la Rai. Radio commerciali, religiose o alternative.""" I protagonisti di quegli anni, che hanno aderito all'iniziativa di CanoSIamo, racconteranno quanto vissuto in quel periodo culturalmente vivace e fiorente di programmi, ricostruendo pagine memorabili di un periodo di crescita ed espansione delle cosiddette radio private libere. "Amo la radio perché arriva dalla gente" l'inizio del ritornello della canzone di Eugenio Finardi, tra le più trasmesse che divenne un vero e proprio "inno" delle radio libere,

L'appuntamento è fissato alle ore 18,30 di giovedi 13 maggio 2021, che andrà in diretta su YouTube canale CanoSIamo con il presidente dell'associazione dei Canosini di Roma, Salvatore Paulicelli, in veste di presentatore, mentre, Luigi Fiore procederà al coordinamento tecnico del webinar sulle radio libere, compagne preferite per qualsiasi circostanza.
Salvatore Paulicelli, Lino Banfi e Angelo Di PalmaIl giornalista Paolo PinnelliNunzio Sorrenti Piccolo Teatro ChivivefarumorE  Canosa di Puglia(BT)Carlo Gallo- Nicola  Fiore- Michele BalzanoGerry D'EliaEnzo BenedettiniANGELO GERVASIO MICHELE PAULICELLI SALVATORE PAULICELLIMichele Di PalmaRadio Canosa StereoMOSTRA RADIO CANOSA STEREORADIO CANOSA STEREOMostra Radio Canosa Stereo
  • Paolo Pinnelli
  • Carlo Gallo
  • CanoSIamo
  • Gerry D'Elia
Altri contenuti a tema
8 Canosa si racconta all'ANCRI BAT Canosa si racconta all'ANCRI BAT Le congratulazioni del presidente Cav. Cosimo Sciannamea
Carlo Gallo, il Pugliese dell'anno Carlo Gallo, il Pugliese dell'anno Ha ricevuto il “Premio TREBBIO Città di Triggiano”
Carlo Gallo: 30 anni di carriera e non sentirli Carlo Gallo: 30 anni di carriera e non sentirli Entusiasta per il Premio Diomede Speciale 2021
Dall'Italia e dal Mondo, tornando alle origini, parliamo di Futuro Dall'Italia e dal Mondo, tornando alle origini, parliamo di Futuro Il tema del webinar di CanoSIamo
Canosa: Le radio libere degli anni '70 Canosa: Le radio libere degli anni '70 Nel ricordo di Michele Lemma il webinar di CanoSIamo
Tutto pronto per il  Natale on line dei Canosini Tutto pronto per il Natale on line dei Canosini Le anticipazioni degli organizzatori di "CanoSIamo"
Il Natale on line dei Canosini Il Natale on line dei Canosini Le anticipazioni di "CanoSIamo"
Cume scème al tempo del covid-19 Cume scème al tempo del covid-19 I canosini in Italia in videoconferenza interattiva
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.