Datteri di mare
Datteri di mare
Cronaca

Altro sequestro di datteri di mare , denunciati due soggetti

Eseguito dal personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Trani, sotto la direzione della Capitaneria di Porto di Barletta

In data odierna, il personale dell'Ufficio Locale Marittimo di Trani, sotto la direzione della Capitaneria di Porto di Barletta, ha effettuato un sequestro di datteri di mare (Lithophaga Lithophaga) al termine di una mirata attività investigativa che ha portato al sequestro di 11,5 kg di datteri di mare. Da tempo l'Ufficio tranese della Guardia Costiera ha avviato una incisiva attività di contrasto alla pesca ed alla commercializzazione di questo mitile importantissimo per l'ecosistema marino, tanto da essere protetto e tutelato anche da normative internazionali. Difatti, sono ben 6 i sequestri effettuati e 9 le persone denunciate a piede libero alla locale Procura della Repubblica. I militari hanno sorpreso due soggetti che avevano appena sbarcato il prodotto ittico rinveniente dalla pesca illegale, procedendo pertanto al sequestro penale del prodotto e degli attrezzi serviti per la realizzazione dell'illecito penale, deferendo i soggetti all'Autorità Giudiziaria. Mentre per il prodotto ittico (deperibile) si è provveduto al rigetto in mare previa distruzione innanzi ai trasgressori, gli attrezzi rimangono in custodia giudiziaria presso gli Uffici per il successivo smaltimento.

La pesca del dattero di mare - vietata in Italia dal 1998 - è molto invasiva, dal momento che per l'estrazione di piccole quantità di questo mollusco è necessario distruggere ampi tratti di fondale roccioso con l'utilizzo di martelli e pinze, compromettendo irreparabilmente l'habitat marino delle zone costiere, considerato che il mollusco si insedia all'interno di rocce calcaree corrodendole con secrezioni acide e la sua crescita è estremamente lenta, tanto da impiegare tra i 15 e 35 anni per raggiungere i 5 cm. Negli ultimi tempi si è registrato in tutto il Circondario marittimo di Barletta un aumento del fenomeno della vendita illegale di tale prodotto ittico, spesso asservito a giri malavitosi e condotto da soggetti con diversi precedenti penali, anche di altro genere. Resta alta l'attenzione della Guardia Costiera al contrasto di reati che, non solo portano elevati profitti illeciti (il dattero di mare viene venduto anche a 50€/kg), ma comportano elevatissimi danni all'ecosistema marino con ripercussioni anche sulla pesca di altre specie ittiche, limitandone la riproduzione, nonché sull'intero ciclo ambientale marino. Corre l'obbligo di segnalare che di tale prodotto ittico è vietato anche il consumo e che tale violazione è perseguibile penalmente.
  • Trani
  • Capitaneria di Porto
Altri contenuti a tema
Sempre presenti accanto agli Italiani Sempre presenti accanto agli Italiani A Trani, celebrato il 210° annuale della Fondazione dell'Arma dei Carabinieri
Grande successo per il Premio nazionale Giustina Rocca Grande successo per il Premio nazionale Giustina Rocca È l’avvocata Laura Monti del Foro di Ravenna la vincitrice della prima edizione
Trani: sequestro di ricci di mare Trani: sequestro di ricci di mare Eseguito dal Nucleo Operativo della Capitaneria di Porto di Barletta
Lo Stato vince sempre Lo Stato vince sempre Il magistrato Catello Maresca presenta il libro a Trani
Trani: Tutto pronto per lo spettacolo aereo delle Frecce Tricolori Trani: Tutto pronto per lo spettacolo aereo delle Frecce Tricolori Tanti gli eventi in programma
Carlo Massarini a Trani Carlo Massarini a Trani Presenta il libro “Vivo dal vivo 2010 – 2023” a Palazzo delle Arti Beltrani
Le Frecce Tricolori coloreranno  i cieli di Trani di verde, bianco e rosso Le Frecce Tricolori coloreranno i cieli di Trani di verde, bianco e rosso Il 12 maggio tutti con naso all’insù per l’Air show della pattuglia acrobatica dell’Aeronautica Militare
Gran finale per Bartolo Iossa a "The Voice Senior" Gran finale per Bartolo Iossa a "The Voice Senior" Ha vinto Diana Puddu del team di Gigi D'Alessio
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.