Corso ristorazione
Corso ristorazione
Bandi e Concorsi

A scuola di servizio con La Puglia è servita

A Bari i corsi dedicati alla valorizzazione delle professionalità del mondo della ristorazione.

A febbraio ripartono a Bari i corsi del Consorzio de La Puglia è Servita dedicati alla valorizzazione delle professionalità del mondo della ristorazione. Dal 17 febbraio la sede del consorzio (in via Giuseppe Sangiorgi, 15) ospiterà l'edizione 2020 del "Corso di Formazione per Operatore di Sala". "La Puglia è Servita, consorzio di professionisti dell'ospitalità e artigiani del gusto, considera la formazione uno dei pilastri delle sua attività – dichiara il presidente Beppe Schino. – Migliorare costantemente gli standard di servizio è un dogma per le strutture ricettive di successo: competitività e crescita passano dall'esperienza e formazione del personale di primo contatto". Aperto a 20 partecipanti, il corso è disegnato per gli operatori di sala – dal restaurant manager al commis, passando dalla figura del sommelier – ma possono prendervi parte anche curiosi non addetti ai lavori. Il corso prevede tre giornate, per un totale di 24 ore, di alta formazione teorico-pratica suddivisa in sei moduli. Una full immersion giornaliera – dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 – in cui verranno approfonditi temi come la gestione delle relazioni tra cucina e sala, la tecnica di servizio e l'accoglienza al cliente, la conoscenza dei vini e dei vitigni autoctoni e degli extravergine d'oliva e cultivar di Puglia, l'approfondimento sugli allergeni presenti negli alimenti. Novità di questa edizione, i focus dedicati al saper raccontare tipicità e unicità delle materie prime pugliesi, all'inglese orientato sulle key words della ristorazione, alle tecniche di upselling per incrementare le vendite.

Docenti del corso saranno professionisti di successo ed esperti riconosciuti della ristorazione e dell'enogastronomia pugliese, di comprovata esperienza e competenza decennale a livello nazionale e internazionale. Si inizia il 17 febbraio con Riccardo Sgarra (Food&Beverage Manager) e Roberto Sgarra (Maître, sommelier); il 24 febbraio sarà la volta di Antonella Millarte (Food Expert de La Gazzetta del Mezzogiorno) e Martino Liuzzi (Food&Beverage Supervisor). A concludere, il 2 marzo, il focus su vino ed extravergine con Alfredo Marasciulo (Docente di analisi sensoriale degli oli di oliva vergini presso l'Università degli Studi di Bari) e Giuseppe Cupertino (Wine Experience Manager di Borgo Egnazia). Quote di partecipazione: per i soci de La Puglia è Servita, Movimento Turismo del Vino Puglia, Buonaterra Movimento Turismo dell'Olio Puglia e Fondazione Italiana Sommelier Puglia, 200,00 euro oltre IVA per adesione e 150,00 euro oltre IVA per 3 o più adesioni per azienda. Non soci: 250,00 euro oltre IVA per adesione, 200,00 euro oltre IVA per 3 o più adesioni per azienda. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito o sui social de La Puglia è Servita. E' possibile chiamare anche il numero 080 9755477 o scrivere a segreteria@lapugliaeservita.com
  • La Puglia è servita
Altri contenuti a tema
Locanda Di Nunno a  Cucine Aperte Locanda Di Nunno a  Cucine Aperte La giornata simbolo della ristorazione di qualità
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.