Don Luigi Ciotti
Don Luigi Ciotti
Eventi e cultura

L'omertà uccide la libertà e la speranza della gente

I messaggi forti, diretti e coinvolgenti di don Luigi Ciotti

Non si è ancora spento l'eco dei messaggi forti, diretti e coinvolgenti di don Luigi Ciotti, fondatore di "LIBERA - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" nel corso dell'evento "Storie di Legalità" svoltosi nella mattinata di ieri al Teatro Comunale "Raffaele Lembo" a Canosa di Puglia davanti ad un parterre di studenti e docenti degli istituti superiori della città. "Dobbiamo essere cittadini non a intermittenza e dobbiamo essere cittadini responsabili. Il problema degli altri è un problema anche nostro." Lo ha dichiarato tra l'altro, in uno degli interventi tenuti da don Luigi Ciotti : "Dove si creano situazioni di fragilità, di vulnerabilità come la mancanza di dignità, perché il lavoro dà dignità, identità, vita alle persone, se viene a mancare questo, le mafie si infiltrano. Loro ci sono. Gli ultimi dati che sono stati raccolti sono la dimostrazione che c'è una nuova variante del Covid che è la variante criminalità." - Ha continuato Don Luigi Ciotti - "L'omertà uccide la libertà e la speranza della gente. Non dimentichiamo che c'è anche una mafiosità di molti che delegano sempre agli altri il compito di intervenire e questa è una delle malattie più terribili. L'indifferenza è una sorta di rassegnazione: tanto le cose non cambieranno mai. Invece il cambiamento che noi desideriamo ha bisogno di ciascuno di noi e noi dobbiamo essere parte di questo cambiamento. Bisogna avere più coraggio tutti e non lasciare soli quelli che si espongono. La storia ci ha insegnato nel nostro Paese - ha aggiunto - che dove si sono unite le forze degli onesti si è diventati una forza, dove chi ha denunciato non è stato lasciato solo è stato possibile voltare pagina e creare un percorso reale di cambiamento vero. Oggi è necessario rigenerarci tutti però, perché se non ci rigeneriamo come persone, cittadini, associazioni, degeneriamo. La denuncia è importante, oggi più che mai: non lasciamo solo chi lo fa. Non solo lo stato deve fare la propria parte, ma anche noi come cittadini." Parole particolarmente intense e significative quelle di Don Luigi Ciotti dette agli studenti per sensibilizzare gli stessi al valore della legalità per difendere la giustizia e la dignità di ogni persona. La legalità, secondo il fondatore di Libera, si salda con parole altrettanto forti come quelle di responsabilità e di conoscenza.
il Fondatore dell’Associazione “Libera” Don Luigi CiottiA Canosa: Don Luigi Ciotti con gli studentiA Canosa il Veicolo Itinerante di Comunicazione Locale della Guardia di FinanzaA Canosa: Don Luigi Ciotti e Don Felice Bacco
  • Legalità
  • Don Luigi Ciotti
Altri contenuti a tema
Premiato l’Istituto “N. Garrone” di Canosa in Prefettura Premiato l’Istituto “N. Garrone” di Canosa in Prefettura Per il cortometraggio “Sola contro la mafia” ambito concorso “Testimoni di Legalità Attiva”
Cultura della Legalità: i Carabinieri tra i banchi di scuola Cultura della Legalità: i Carabinieri tra i banchi di scuola Programmata una serie di incontri con gli studenti
Il Comune di Canosa sottoscrive il protocollo di legalità Il Comune di Canosa sottoscrive il protocollo di legalità il documento che punta a rafforzare le misure di prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata
Racket e usura: piaghe  sociali ed economiche Racket e usura: piaghe sociali ed economiche A Canosa, si è parlato nel corso dell’evento “Storie di Legalità”
A Canosa il Veicolo Itinerante di Comunicazione Locale della Guardia di Finanza A Canosa il Veicolo Itinerante di Comunicazione Locale della Guardia di Finanza Nell’ambito del tour di legalità promosso dalla Prefettura di Barletta Andria Trani 
Interesse pubblico alla legalità ed alla trasparenza dell’economia Interesse pubblico alla legalità ed alla trasparenza dell’economia Firmato in prefettura il protocollo
La mafia si combatte costruendo un tessuto sociale che resiste La mafia si combatte costruendo un tessuto sociale che resiste È il messaggio dell’antimafia pugliese
Falcone e Borsellino: "Siate fieri del loro esempio" Falcone e Borsellino: "Siate fieri del loro esempio" Il presidente Mattarella ai giovani delle scuole coinvolti nel progetto “La nave della legalità”
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.