Giuseppe Cardone
Giuseppe Cardone
Territorio

Giuseppe Cardone, la Stella della comunità canosina

Lunedì l'ultimo saluto nella Cattedrale di San Sabino

Un'altra notizia funesta ha colpito la comunità canosina che da ieri mattina si sta unendo al dolore della famiglia Cardone per la perdita del caro Giuseppe, venuto a mancare all'età di 51 anni. Un'altra morte prematura che ha lasciato sgomenti parenti e amici che sui social stanno lasciando testimonianze significative per ricordare Giuseppe Cardone, sempre sorridente, cordiale e generoso. Chi lo conosceva bene ricorda la sua forza di volontà e determinazione nel suo operato quotidiano in vari ambiti: dalla famiglia a quello professionale, sportivo, culturale e sociale. Impeccabile e premuroso in ogni sua azione che Giuseppe curava con dovizia di particolari come la crescita del piccolo Mauro, il suo orgoglio e la sua gioia insieme alla consorte Sabina. I suoi grandi Amori unitamente alla squadra del cuore, l'Internazionale Football Club che seguiva da tifoso sin da piccolo con le trasferte a Milano dove ha conosciuto i suoi idoli, postando le foto degli incontri con gli stessi.

Una carriera professionale dedita alle consulenze aziendali sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e sulle certificazioni di qualità che l'hanno fatto conoscere e stimare per la sua preparazione e la disponibilità al dialogo, indispensabili nel mondo del lavoro in continua evoluzione. Un impegno costante anche nello sport, calcio e basket in particolare, dove ha ricoperto anche incarichi dirigenziali, mettendo a disposizione le sue competenze e conoscenze. Non da meno il suo apporto alla cultura in generale, alla Fondazione Archeologica Canosina, in qualità di consigliere attivo teso a concretizzare le attività per promuovere le bellezze del territorio.

Purtroppo, "la morte strappa in maniera ingiusta e veloce. Toglie al mondo gli uomini buoni che alla vita tributano gioia e rispetto che agli affetti dedicano tempo ed amore. La morte crede d' uccidere la bellezza quella di chi rende bello il mondo. Ma non si illuda la Signora. Il potere del ricordo è più forte della sua ferocia. Addio, Caro Giuseppe!" Uno dei post più struggenti, scritto dall'amica Stefania Zipparri, in queste ore di dolore, commozione e vicinanza alla moglie Sabina, al piccolo Mauro, alle sorelle Laura e Adele, ai cognati Vito, Piero, Marco e Anna, alla suocera Lucia, ai nipoti e familiari tutti.

I manifesti affissi in città riportano che alle ore 11,00 di lunedì 29 aprile, gli verrà dato l'ultimo saluto presso la Cattedrale di San Sabino a Canosa di Puglia con la celebrazione della santa messa esequiale per Giuseppe Cardone, una persona integerrima, ricca di valorie sani principi, il cui ricordo non resterà solo nel cuore dei suoi cari, ma di tutta la comunità e del popolo nerazzurro alla seconda Stella. Sono sempre i Migliori che se ne vanno! Addio, Caro Giuseppe!

La Redazione di Canosaweb si unisce al cordoglio dei familiari e degli amici di Giuseppe Cardone per la sua prematura scomparsa.
  • F.C.Internazionale
  • Fondazione Archeologica Canosina
  • Basilica Cattedrale San Sabino
  • Funerale
Altri contenuti a tema
‘Patrimonio archeologico di Canosa’: la borsa di studio UniBa è cofinanziata dalla Fondazione Archeologica di Canosa ‘Patrimonio archeologico di Canosa’: la borsa di studio UniBa è cofinanziata dalla Fondazione Archeologica di Canosa I lavori dei ricercatori dovranno indagare lo scenario nazionale ed internazionale nell'ambito del PPP, partenariato pubblico-privato
Si rinnova il Tesseramento per la Fondazione Archeologica Canosina Si rinnova il Tesseramento per la Fondazione Archeologica Canosina Con una festa di aggregazione e di condivisione
Un successo straordinario di partecipazione al concorso “Canosa, dove vivere la storia” Un successo straordinario di partecipazione al concorso “Canosa, dove vivere la storia” Premiati i vincitori del contest
Mimmo Del Vento non è più tra noi Mimmo Del Vento non è più tra noi Nella Chiesa di "Maria SS del Rosario" la messa esequiale
VisitCanosa: le bellezze dei siti archeologici a portata di click VisitCanosa: le bellezze dei siti archeologici a portata di click Presentata la piattaforma digitale di facile consultazione e utilizzo
Canosa: Il  talento di Luca Gorla all'organo della Cattedrale San Sabino Canosa: Il talento di Luca Gorla all'organo della Cattedrale San Sabino "Retorica ed Espressione: Forme e repertori da Bach al Novecento" il programma proposto nell'ambito del progetto itinerante
Nel ricordo dell'ingegnere Gerardo Pappalardo Nel ricordo dell'ingegnere Gerardo Pappalardo Il messaggio di cordoglio dell’ingegnere canosino Nunzio Valentino
Canosa: La “Merenda nell’Oliveta” Canosa: La “Merenda nell’Oliveta” Un’esperienza unica tra gli ulivi del Parco Archeologico di San Leucio
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.