Discarica Solvic
Discarica Solvic
Palazzo di città

Discarica: Riesame A.I.A. della S.OL.VI.C.

L'intervento del sindaco Morra

"Come sempre le Determine Dirigenziali della Provincia di BAT che hanno un importante impatto sull'ambiente della nostra Città, vengono adottate intorno a Ferragosto." - Esordisce così il sindaco di Canosa Roberto Morra, sul riesame A.I.A. della S.OL.VI.C. -- " Il 17 agosto scorso, la Provinicia ha adottato determinazione dirigenziale di conclusione positiva, del procedimento di rinnovo e riesame dell'Autorizzazione Integrale Ambientale relativa all'installazione ubicata in Canosa di Puglia, contrada Tufarelle, della Società S.OL.VI.C. s.r.l.. Si dirà che è indice di sana gestione amministrativa, peccato che evidentemente gli uffici responsabili delle notifiche probabilmente sono in ferie considerato che, ad oggi, agli indirizzi pec del Comune di Canosa non ne è stata trasmessa copia, benché il provvedimento imponga la trasmissione agli Enti interessati. Del resto, come si accennava, questa è una prassi consolidata atteso che la Determinazione Dirigenziale autorizzativa della nuova discarica Bleu, di cui è pendente ricorso al Consiglio di Stato, fu adottata il 25 agosto 2017. E' superfluo dire che, anche a questa autorizzazione ci opporremo in tutte le sedi opportune; anzi, abbiamo già iniziato a farlo poiché abbiamo dato mandato ai nostri legali di impugnare i verbali della Conferenza di Servizi della Provincia BAT incardinati nel procedimento di rinnovo dell'A.I.A.. Il ricorso è stato presentato al TAR di Bari e siamo in attesa che venga fissata la data della prima udienza. Nel corso della Conferenza di Servizi nessuna criticità dell'impianto S.Ol.VI.C. è stata risolta benchè si siano tenute ben tre conferenze corso della procedura. Tali criticità emergono dai rilievi riscontrati dagli organi di controllo per la mancata osservanza, da parte del gestore dell'impianto, degli adempimenti previsti dall'autorizzazione concessa nel 2009 e nonostante ciò la Provincia di BAT ha ritenuto di rinnovare l'autorizzazione ambientale.
Occorre inoltre ricordare, che una verifica dell'ISPRA del 20 marzo 2018 evidenziava che i reflui presenti nell'impianto non sono stati oggetto di movimentazione e che pertanto l'impianto, come più volte fatto notare anche in procedimenti innanzi alla giustizia amministrativa, si configura come area di stoccaggio che si protrae ormai da oltre 12 anni assimilandolo ad una discarica secondo le disposizioni vigenti. Infatti il D.Lgs. n. 36/2003 definisce come discarica qualsiasi area dove i rifiuti sono sottoposti deposito temporaneo per più di un anno. Inoltre si continua a non tenere conto del carico ambientale che grava sull'area di Tufarelle dove, oltre all'impianto S.OL.VI.C. insistono altre due discariche. Riguardo la Co.Be.Ma., lo scorso febbraio è stato approvato il progetto definitivo di messa in sicurezza dell'impianto dopo anni ed anni di incuria ed abbandono che hanno anche dato vita ad un contenzioso fra la Commissione Europea e l'Italia, sfociato in una sentenza della Corte di Giustizia Europea che ha certificato lo stato di insolvenza del nostro Stato in merito alla post gestione di questa ed altre discariche. Siamo in attesa che vengano completate le procedure di appalto per i lavori necessari, ma ad oggi quella discarica continua a restare in stato di abbandono.Riguardo la discarica Bleu siamo in attesa della sentenza del Consiglio di Stato che si esprimerà in merito ai ricorsi dei Comuni di Canosa e Minervino avverso la Determinazione Dirigenziale della Provincia di BAT che ne autorizzava l'ampliamento. Purtroppo spiace constatare l'assoluta continuità, in tema ambientale, fra la precedente Amministrazione Provinciale e quella presente".-
Conclude il sindaco Morra- "L'Amministrazione Provinciale continua ad avere scarsa attenzione alle problematiche ambientali della nostra Provincia ed a quanto succede in Contrada Tufarelle in particolare. Speravamo in un cambio di direzione specie all'interno di quegli uffici che da troppi anni si occupano di autorizzazioni ambientali nella nostra provincia, ma purtroppo dobbiamo constatare che non è così."

Sabino D'Aulisa
  • Discarica
  • Sindaco Morra
Altri contenuti a tema
Canosa: Il Milite Ignoto è Cittadino Onorario Canosa: Il Milite Ignoto è Cittadino Onorario All'unanimità, la massima assise cittadina ha approvato la delibera per il conferimento
Difesa del nostro territorio senza proclami e senza inutili polemiche Difesa del nostro territorio senza proclami e senza inutili polemiche L'intervento del sindaco di Canosa sulla discarica Tufarelle
Canosa: Bonifica amianto dall'ex mattatoio e dagli immobili in zona Capannoni Canosa: Bonifica amianto dall'ex mattatoio e dagli immobili in zona Capannoni Sottoscritta  un'importante convenzione in Provincia
Canosa: Il futuro è già cominciato Canosa: Il futuro è già cominciato Le dichiarazioni del sindaco di Canosa, Roberto Morra
Canosa: Via libera alla festa patronale Canosa: Via libera alla festa patronale Le dichiarazioni del sindaco Morra dopo l'incontro in Prefettura
Un messaggio di Pace con la street art di Piskv Un messaggio di Pace con la street art di Piskv Inaugurata l'opera "Con-Tatto"
Canosa: ripartono le feste Canosa: ripartono le feste Gli ambulanti specializzati ringraziano il sindaco Morra
Canosa: riaprirà a breve il casello autostradale Canosa: riaprirà a breve il casello autostradale Le dichiarazioni del sindaco Morra
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.