Canosa: Altarino Assunta
Canosa: Altarino Assunta
Vita di città

Canosa: Sotto l’altarino si rinnova la devozione all’Assunta

Incontro di preghiera a Ferragosto

Con l'accensione delle luminarie e dei lumini, seguita dalla recita del Rosario, in tarda serata odierna, è iniziato il primo incontro di preghiera dei residenti e passanti a devozione dell'Assunta, sotto l'altarino installato a Canosa di Puglia(BT), in via Nicola Nicolini n.15, una traversa di Corso San Sabino, alla vigilia della Festa di Ferragosto. "Nel cielo apparve poi un segno grandioso, una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle." - Apocalisse 12 – Mentre, il secondo degli incontri programmati, si svolgerà alle ore 22,00 di martedì 15 agosto con la preghiera del Rosario e una riflessione sulla figura della Beata Vergine quale "modello di bellezza, donna dell'ascolto e del cammino che insegna a pregare Dio con la volontà di incontrarlo nei fratelli".

Nei pressi dell'altarino, è anche visibile una edicola votiva a devozione della Patrona Maria SS della Fonte, curata dalla famiglia Caputo e da don Nicola Caputo, vice parroco della Cattedrale di San Sabino. La nicchia illuminata a led ha le seguenti dimensioni: altezza cm 84; larghezza 43 cm e profondità cm 22. L'Icona di Maria SS della Fonte è riprodotta su una tavola di legno, all'interno della nicchia, in riferimento all'originale di stile bizantina, proveniente dall'Oriente come la descrive nel '700 il Prevosto Tortora:« I canosini (La) salutano con venerazione come quelli che ricorrono a lei nelle loro difficoltà, eccezionalmente da Dio, per intercessione di Maria invocata e venerata in quella Icona così antica, ottengono grazie… ed elevano pubbliche preghiere recando in processione l'immagine della SS. Vergine chiamata della Fonte». Tra storia, arte e tradizione, l'edicola votiva rappresenta una testimonianza religiosa di devozione privata molto sentita e condivisa da tutti i componenti della famiglia canosina.
Riproduzione@riservata
Canosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Sotto l’altarino si rinnova la devozione all’AssuntaCanosa: Sotto l’altarino si rinnova la devozione all’AssuntaDon Nicola CaputoCanosa: Edicola votiva a devozione della Patrona Maria SS della Fonte
  • Gli Altarini dell'Assunta
Altri contenuti a tema
L’AVE DI MAGGIO nella tradizione religiosa canosina L’AVE DI MAGGIO nella tradizione religiosa canosina Un'elegia in rima baciata del poeta Sante Valentino
Canosa: La tradizione degli Altarini dell’Assunta Canosa: La tradizione degli Altarini dell’Assunta Reso noto l'itinerario da percorrere per le visite
Canosa: La tradizione devozionale degli Altarini dell'Assunta Canosa: La tradizione devozionale degli Altarini dell'Assunta Domenica, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione
Canosa: La devozione per l’Assunta Canosa: La devozione per l’Assunta L’altarino della Famiglia Caputo in via Nicola Nicolini
Canosa: Torna la processione dell'Assunta Canosa: Torna la processione dell'Assunta La tradizione popolare e devozionale degli altarini di strada
Canosa: Ritrovata la memoria della «Madonnina» Canosa: Ritrovata la memoria della «Madonnina» Identificati gli autori del 1959
Canosa:  Due rose gialle alla Madonnina di Lourdes Canosa: Due rose gialle alla Madonnina di Lourdes Offerte da due piccoli fratellini dal Veneto in Puglia
Canosa: la tradizione degli altarini di strada Canosa: la tradizione degli altarini di strada In via Nicola Nicolini si recita il rosario
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.