Canosa: La tradizione degli Altarini dell’Assunta
Canosa: La tradizione degli Altarini dell’Assunta
Religioni

Canosa: La tradizione degli Altarini dell’Assunta

Reso noto l'itinerario da percorrere per le visite

Il 15 agosto si celebra l'Assunzione della Vergine Maria al cielo. Per essere stata la Madre di Gesù, Figlio Unigenito di Dio, e per essere stata preservata dalla macchia del peccato, Maria, come Gesù, fu risuscitata da Dio per la vita eterna. Maria fu la prima, dopo Cristo, a sperimentare la risurrezione ed è anticipazione della risurrezione della carne che per tutti gli altri uomini avverrà dopo il Giudizio finale. Nella festa In ricorrenza della Festa dell'Assunta, a Canosa di Puglia è tradizione realizzare gli Altarini devozionali. Fonti storiche riportano all'inizio del 900, già prima della proclamazione ufficiale della Chiesa, di Papa Pio XII, nella Bolla Munificentissimus Deus del 1° novembre 1950, attestata dall'edicola mariana canosina posta con l'Ave Maria in Piazza Vittorio Veneto, all'angolo di Via Piave. Il culto dell'Assunzione è antico nella Chiesa Cattolica, e viene riportato già nei documenti della Dormitio Mariae e del Transitus Virginis, dove il corpo della Madre di Dio non è soggetto a morte e decomposizione, ma assunto con l'anima in cielo.

Anche per quest'anno, la Parrocchia Maria SS. Assunta di Canosa di Puglia, guidata da Don Michele Malcangio ha reso note le ubicazioni degli altarini percorrendo il seguente itinerario: Parrocchia Maria SS.Assunta; via Europa; Piazza Oristano, Famiglia Bonavita; Via Generale Del Vento, Famiglia Malcangio; Via Corsica n.31, signora Silvestri Nunzia; Via Montescupolo n.45, famiglia Fortunato e Tango; via Carso Famiglia Landolfi; Via Silvio Pellico n.19, Famiglia Vitrani; Via Toscanini, signora Di Muro;Via A. da Giussano n.50, Faretina Vanessa; Via De Gasperi n.45, Signora Iannelli; via R.Fucini, Giulio Barbarossa; Via Nicola Nicolini n.15, Famiglia Caputo;Via Sabina n.30, Famiglie Mosca e Alfieri; Via Ospedale Vecchio n.24, signor Russo Luciano; Via Duca D'Aosta n.12, Parrocchia Santa Teresa del Bambin Gesù; via Goldoni, signor Piacenza Sabino Luciano;via Marche, signor Girovagante Sabino.

Nella serata di domenica 20 agosto, al termine della celebrazione Santa Messa, seguirà la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione e proiezione delle foto degli "Altarini dell'Assunta".
Canosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Devozione per l’AssuntaCanosa: Devozione per l’Assunta
  • Gli Altarini dell'Assunta
Altri contenuti a tema
L’AVE DI MAGGIO nella tradizione religiosa canosina L’AVE DI MAGGIO nella tradizione religiosa canosina Un'elegia in rima baciata del poeta Sante Valentino
Canosa: Sotto l’altarino si rinnova  la devozione all’Assunta Canosa: Sotto l’altarino si rinnova la devozione all’Assunta Incontro di preghiera a Ferragosto
Canosa: La tradizione devozionale degli Altarini dell'Assunta Canosa: La tradizione devozionale degli Altarini dell'Assunta Domenica, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione
Canosa: La devozione per l’Assunta Canosa: La devozione per l’Assunta L’altarino della Famiglia Caputo in via Nicola Nicolini
Canosa: Torna la processione dell'Assunta Canosa: Torna la processione dell'Assunta La tradizione popolare e devozionale degli altarini di strada
Canosa: Ritrovata la memoria della «Madonnina» Canosa: Ritrovata la memoria della «Madonnina» Identificati gli autori del 1959
Canosa:  Due rose gialle alla Madonnina di Lourdes Canosa: Due rose gialle alla Madonnina di Lourdes Offerte da due piccoli fratellini dal Veneto in Puglia
Canosa: la tradizione degli altarini di strada Canosa: la tradizione degli altarini di strada In via Nicola Nicolini si recita il rosario
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.