L’altarino  Assunta della Famiglia Caputo
L’altarino Assunta della Famiglia Caputo
Vita di città

Canosa: La devozione per l’Assunta

L’altarino della Famiglia Caputo in via Nicola Nicolini

Le luminarie in Via Nicola Nicolini a Canosa di Puglia indicano la presenza di un altarino dell'Assunta con il baldacchino. "Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di 12 stelle" (Apocalisse 12,1). Il passo dell'Apocalisse rappresenta la Madonna e la Chiesa. La «donna» dell'Apocalisse è Maria stessa. Ella appare vestita di sole, cioè vestita di Dio: la Vergine Maria infatti è tutta circondata dalla luce di Dio e vive in Dio. Questo simbolo della veste luminosa esprime una condizione che riguarda tutto l'essere di Maria: Lei è la piena di grazia, ricolma dell'amore di Dio. E «Dio è luce», dice ancora San Giovanni (1 Gv 1,5). Ecco allora che la piena di grazia, l'Immacolata riflette con tutta la sua persona la luce del Sole, che è Dio. Nella visione dell'Apocalisse c'è un altro particolare: sul capo della donna vestita di sole c'è una corona di dodici stelle. Questo segno rappresenta le dodici tribù d'Israele e significa che la Vergine Maria è al centro del popolo di Dio, non solo dell'antico popolo eletto, ma di tutto il nuovo Israele, il nuovo popolo di Dio, cioè la Chiesa.

Per la ricorrenza dell'Assunta, la Famiglia Caputo che ha allestito l'altarino in Via Nicola Nicolini n.15, traversa di Corso San Sabino, visitabile a tutti, ha comunicato che nei giorni 14 e 15 agosto alle ore 22,00 ci sarà la preghiera del Santo Rosario. Inoltre a pochi passi dall'altarino dell'Assunta c'è anche l'edicola votiva della Famiglia Caputo con l'Icona di Maria SS della Fonte, Patrona di Canosa, che è riprodotta su una tavola di legno, visibile all'interno della nicchia, in riferimento all'originale di stile bizantina, proveniente dall'Oriente. Tra storia, arte e tradizione l'edicola votiva rappresenta una testimonianza religiosa di devozione privata molto sentita e condivisa da tutti i componenti della famiglia canosina.
Canosa: Altarino Assunta -  Famiglia Caputo in via Nicola Nicolini n.15Canosa: Altarino Assunta -  Famiglia Caputo in via Nicola Nicolini n.15Canosa: Altarino Assunta -  Famiglia Caputo in via Nicola Nicolini n.15Canosa Edicola votiva per Maria SS della Fonte
  • Gli Altarini dell'Assunta
Altri contenuti a tema
Canosa: La tradizione devozionale degli Altarini dell'Assunta Canosa: La tradizione devozionale degli Altarini dell'Assunta Domenica, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione
Canosa: Torna la processione dell'Assunta Canosa: Torna la processione dell'Assunta La tradizione popolare e devozionale degli altarini di strada
Canosa: Ritrovata la memoria della «Madonnina» Canosa: Ritrovata la memoria della «Madonnina» Identificati gli autori del 1959
Canosa:  Due rose gialle alla Madonnina di Lourdes Canosa: Due rose gialle alla Madonnina di Lourdes Offerte da due piccoli fratellini dal Veneto in Puglia
Canosa: la tradizione degli altarini di strada Canosa: la tradizione degli altarini di strada In via Nicola Nicolini si recita il rosario
La Madonnina risplende nella pittura La Madonnina risplende nella pittura Completato il restauro dell’edicola mariana della Via di Andria
Iride di Pace dell’Assunta Iride di Pace dell’Assunta La preghiera del Vescovo Mansi per la città di Canosa
Incontri di preghiera per l'Assunta Incontri di preghiera per l'Assunta Nel centro storico di Canosa, in via N.Nicolini
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.