Sindaco Malcangio- Vice Lovino
Sindaco Malcangio- Vice Lovino
Amministrazioni ed Enti

Canosa: Sanzioni per l’errato conferimento dei rifiuti e il relativo abbandono

Le iniziative a 360 gradi messe in atto dall’Amministrazione Comunale

Un complesso di iniziative, mirate e specifiche, volte ad un netto ed evidente miglioramento del corretto conferimento dei rifiuti e che intendono combattere l'abbandono dei rifiuti nelle strade urbane ed extraurbane. Si è tenuta questa mattina, in Piazza Vittorio Veneto a Canosa di Puglia la conferenza stampa dal titolo "Una città più pulita è possibile? Insieme, si può!" alla presenza del Sindaco di Canosa Vito Malcangio, del Vice Sindaco con delega all'Ambiente Fedele Lovino, delle associazioni, delle guardie ambientali e di tutti gli organi di stampa.

Aggredire il fenomeno in maniera concreta, contando anche e soprattutto sulla collaborazione della tecnologia e dei cittadini, è il principale leitmotiv di questa Amministrazione che ha quindi messo appunto, grazie ad un'attenta analisi, una serie di iniziative: all'Isola Ecologica Mobile che permetterà sia il conferimento dei rifiuti, sia il ritiro di buste e mastelli per la raccolta differenziata, ha inteso intensificare i controlli da parte della Polizia Locale con l'ausilio di foto trappole ed il supporto di guardie ambientali e personale della Teknoservice.

Durante la conferenza stampa é stata resa nota una campagna di comunicazione, con circa 14.000 volantini che giungeranno nelle case di ogni famiglia per quanto concerne il divieto dell'utilizzo dei sacchi neri che assieme ai non trasparenti saranno vietati con conseguenti sanzioni previste, in caso di non rispetto delle regole, che vanno da 25,00 a 500,00 euro. All'interno dei volantini vi sarà anche un vademecum sul corretto conferimento dei rifiuti con tutte le regole da seguire e i relativi comportamenti vietati. E ancora: allo scopo di coinvolgere fattivamente le etnie straniere che vivono nella nostra città, i volantini sono stati tradotti in inglese, francese, rumeno ed ucraino così da poter comunicare anche con coloro che non parlano la nostra stessa lingua e che mai sono stati coinvolti in questo processo. Inoltre, lo stesso oltre che in Italiano, è stato tradotto in maniera provocatoria anche in dialetto canosino.

Ma non finisce qui: prenderanno il via controlli e sanzioni nei confronti dei circa 2300 cittadini che non hanno ritirato il kit per la raccolta differenziata come anche nei confronti di chi accompagna gli animali a passeggio senza portare con sè le buste per le deiezioni e per chi conferisce rifiuti fuori dagli orari prestabiliti. Presto saranno ripulite dai rifiuti anche le strade periferiche dove gli stessi vengono illecitamente abbandonati in virtù della partecipazione ad un avviso pubblico della Regione Puglia a cui, il nostro Comune, ha preso parte compartecipando con una quota di 12.500 euro per complessivi 62.500 euro.

Fra le numerose azioni anche l'impiego dei Percettori del Reddito di Cittadinanza nei PUC (Progetti di Utilità Collettiva) che vedrà quest'ultimi protagonisti sul territorio comunale in alcuni progetti utili compresi quelli ambientali, formativi e di tutela dei beni come, fra gli altri, quelli di "Sentinelle dell'Ambiente" finalizzati alla promozione e tutela del territorio e del benessere sociale, anche in cooperazione con le associazioni di protezione civile e con il partner del settore. Affinchè il complesso di iniziative possa essere efficace, sono state coinvolte grazie anche al dialogo e alla collaborazione con la Teknoservice le scuole, fondamentali nell'educare le nuove generazioni al rispetto dell'ambiente e gli amministratori condominiali che porteranno la voce dell'Amministrazione e del suo operato casa per casa.
Sindaco Vito Malcangio- Vice Lovino FedeleCanosa: Sanzioni per l’errato conferimento dei rifiuti e il relativo abbandonoCanosa: La nuova Isola Ecologica MobileCanosa: La nuova Isola Ecologica Mobile
  • rifiuti
  • Sindaco Vito Malcangio
Altri contenuti a tema
La comunicazione ambientale di fronte alla complessità: le regole per governare il conflitto La comunicazione ambientale di fronte alla complessità: le regole per governare il conflitto Tornano i “Venerdì della Comunicazione Ambientale” organizzati dall’Ordine dei Giornalisti della Puglia in collaborazione con Arpa Puglia
Rifiuti radioattivi: «Mezzogiorno trattato come spazzatura d'Italia» Rifiuti radioattivi: «Mezzogiorno trattato come spazzatura d'Italia» La dichiarazione del senatore  Mario Turco, vicepresidente del MoVimento 5 Stelle
A  Canosa: Una delegazione della ‘Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti" A Canosa: Una delegazione della ‘Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti" Eseguiranno sopralluogo in un'area dove sono state abbandonate eco-balle
Canosa: Al via la rimozione dei  rifiuti nella Pineta della Zona Castello Canosa: Al via la rimozione dei rifiuti nella Pineta della Zona Castello Preservare l'area per non sperperare ulteriori soldi pubblici
Canosa : Il rilancio del Centro Storico Canosa : Il rilancio del Centro Storico Nei prossimi giorni partirà la rimozione dei rifiuti abbandonati nella Pineta della Zona Castello
Canosa: Per la raccolta rifiuti, "buste dell'umido poco capienti e soprattutto non resistenti" Canosa: Per la raccolta rifiuti, "buste dell'umido poco capienti e soprattutto non resistenti" L'intervento del vice sindaco di Canosa di Puglia,  Fedele Lovino
Canosa: Umido non raccolto, azione premeditata Canosa: Umido non raccolto, azione premeditata Interviene il sindaco Malcangio che domattina firmerà ordinanza che obbligherà Teknoservice a raccogliere i rifiuti
Canosa:  Umido non raccolto, regalo di Natale Canosa: Umido non raccolto, regalo di Natale Contestazioni sui social. Le spiegazioni in un post del vice sindaco Fedele Lovino
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.