Bombardamento del 6 novembre 1943 Canosa
Bombardamento del 6 novembre 1943 Canosa
Eventi e cultura

Canosa: commemorazione dei caduti del bombardamento del 6 novembre 1943

Il parroco Don Carmine Catalano "Faremo memoria e pregheremo per tutti i caduti",

Si rende noto che alle ore 18.00 di domenica 6 novembre 2022 presso la Chiesa dei Santi Francesco e Biagio a Canosa di Puglia(BT). sarà celebrata santa messa in commemorazione dei caduti del bombardamento del 6 novembre 1943. "Faremo memoria e pregheremo per tutti i caduti, vittime del bombardamento che colpì anche la struttura stessa della chiesa. Si invitano – esorta il parroco Don Carmine Catalano- i fedeli e particolarmente i parenti delle vittime dell'atroce bombardamento, a partecipare."

Sulle bombe su Canosa nella seconda guerra mondiale dopo il settembre 1943, ne parla lo storiografo Vincenzo Petroni, nel libro "Canosa 1800-1950" pubblicato da Alfagrafica di Lavello nel 1987: "Il 6 novembre 1943, mentre era in corso nei locali della ex GIL(Gioventù Italiana Littorio) un trattenimemto danzante organizzato dal Royal Corps of Signals, alcune bombe furono lanciate da uno o più aerei su Canosa lungo la direttrice Castello-Corso San Sabino- via Piave."

Il giornalista Marco Brando sul "Corriere della Sera-Corriere del Mezzogiorno" del 5 aprile 2006 nell'articolo intitolato "Canosa, i segreti di quell'incursione" scrive: "La guerra era finita, in Puglia, da meno di due mesi. Ma pareva un secolo. «Stavano ballando il Tango dell'Amapola», ricorda Vincenzo Caporale di quella sera del 6 novembre 1943. Quando ci fu una serie di terribili esplosioni: morirono in cinquantatrè, decine i feriti. E nessuno fece in tempo a capire chi era stato. E perché. Pare un giallo a sfondo bellico. Invece è tutto vero."

Mentre, un'articolo a firma di Francesco Morra intitolato "Scoop: fu uno JU-88 a bombardare Canosa il 6 Novembre 1943?", pubblicato da Canosaweb il 21 agosto 2008 riporta: "Non vi è mai stata certezza sul numero di bombe cadute su Canosa: in una relazione dei Carabinieri si parla di 8 bombe di medio calibro. Pertanto la sera del 6 Novembre 1943 su Canosa furono sganciate 2000 kg di bombe".
  • Bombardamento del 6 novembre 1943
Altri contenuti a tema
Canosa 6 novembre. La notte delle bombe e della strage Canosa 6 novembre. La notte delle bombe e della strage Reso noto il programma delle celebrazioni per l’80° anniversario del  tragico bombardamento del 1943
Canosa: Piazzetta intitolata alle “Vittime del Bombardamento del 6 novembre 1943” Canosa: Piazzetta intitolata alle “Vittime del Bombardamento del 6 novembre 1943” Sarà a metà strada di via Salita dei Mulini
Canosa :Intitolazione  della piazzetta alle “VITTIME DEL BOMBARDAMENTO DEL 6 NOVEMBRE 1943” Canosa :Intitolazione della piazzetta alle “VITTIME DEL BOMBARDAMENTO DEL 6 NOVEMBRE 1943” La nota del "Comitato spontaneo per la memoria della strage del 6 novembre 1943"
Canosa: Verso l’80° anniversario del bombardamento del 6 novembre 1943 Canosa: Verso l’80° anniversario del bombardamento del 6 novembre 1943 Si è costituito ufficialmente il Comitato spontaneo per la memoria della strage
Canosa:  "Il valore della memoria" per non dimenticare Canosa: "Il valore della memoria" per non dimenticare In aula consiliare commemorate le vittime dell'Olocausto e del bombardamento del 6 novembre 1943.
Commemorazione dei caduti del bombardamento del 6 novembre 1943 Commemorazione dei caduti del bombardamento del 6 novembre 1943 Sarà celebrata santa messa presso la Chiesa “SS. Francesco e Biagio”
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.