Antonio Mazzocca
Antonio Mazzocca
Eventi e cultura

Antonio Mazzocca presenta  "Teorie del cancro"

A Bari presso l'Accademia Pugliese delle Scienze

Antonio Mazzocca è il medico che non ti aspetteresti di incontrare, specie all'ombra di un maniero solitario della murgia andriese. Un appuntamento occasionale a Castel del Monte, favorito da amici in comune ci ha portato a conoscere l'uomo Antonio Mazzocca, prima ancora del medico, di origini barlettane. Professore di Patologia Generale presso la Scuola di Medicina dell'Università degli Studi di Bari, dove svolge ricerche sul cancro. Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia e il Dottorato di Ricerca in Fisiopatologia Clinica, il professor Mazzocca ha condotto ricerche negli Stati Uniti, prima all'Università di Harvard a Boston, Massachusetts e poi all'Università di Vanderbilt a Nashville, Tennessee.

Non lo dichiara espressamente ma alla fine è forse prevalso in lui il desiderio di tornare nella sua Puglia e di fare qui ricerca scientifica, pur mantenendo collaborazioni e rapporti scientifici con i colleghi d'oltreoceano. Autore di numerosi articoli scientifici su riviste internazionali, fa altresì parte del comitato editoriale di diverse riviste scientifiche internazionali ed ha ottenuto riconoscimenti per l'attività di ricerca svolta. I suoi interessi scientifici sono da tempo rivolti alla comprensione dei meccanismi alla base dello sviluppo e dell'evoluzione dei tumori, con particolare riferimento a quelli epatici e dell'apparato digerente. Di recente ha proposto una teoria sistemico-evoluzionistica sull'origine del cancro.

Per chi volesse comprendere meglio alcuni degli intricati ambiti che caratterizzano il cancro come problema biologico, si consiglia di partecipare a Bari per la presentazione dell'ultimo libro di Antonio Mazzocca "Teorie del cancro" per la Santelli Editore che avrà luogo presso l'Accademia Pugliese delle Scienze, di cui è presidente il professor Eugenio Scandale, la cui sede è in via Celso Ulpiani, n.27. L'incontro che si terrà alle ore 17,00 di giovedì 22 settembre sarà moderato dal professor Giovanni Natile, anch'egli membro dell'Accademia Pugliese delle Scienze.
  • Bari
  • A.I.Ricerca Cancro
Altri contenuti a tema
E' di grande prestigio ospitare Prix Italia della Rai E' di grande prestigio ospitare Prix Italia della Rai Emiliano ha partecipato alla presentazione della 74ª Edizione
In campo per lo Sport In campo per lo Sport A Bari l'evento per promuovere il benessere psicofisico, l'inclusione e la solidarietà
Caro bollette: La protesta si sposta a Bari Caro bollette: La protesta si sposta a Bari Montaruli (UNIONECOMMERCIO Puglia): “Arrivano altre bollette ma ancora non arrivano risposte. Pronti per Roma”
Bari capitale mondiale della bioeconomia circolare Bari capitale mondiale della bioeconomia circolare Delli Noci: “Bioeconomia, unico futuro possibile per lo sviluppo sostenibile del pianeta"
A Bari Forum Internazionale sulle Biotecnologie Industriali e la Bioeconomia A Bari Forum Internazionale sulle Biotecnologie Industriali e la Bioeconomia Decarbonizzazione e transizione ecologica al centro del dibattito
Giornata Internazionale della Solidarietà:  oltre 30mila bambini a forte rischio disagio e povertà Giornata Internazionale della Solidarietà: oltre 30mila bambini a forte rischio disagio e povertà Coldiretti Puglia ha donato pacchi alimentari al Centro per l’Infanzia di Annibale di Francia a Bari
Emergenza caldo: è aumentata la mortalità Emergenza caldo: è aumentata la mortalità Bari è al secondo posto delle 33 città italiane monitorate
Arpa Puglia: Inaugurazione della nuova sede del Dipartimento provinciale di Bari Arpa Puglia: Inaugurazione della nuova sede del Dipartimento provinciale di Bari Saranno illustrate le attività svolte
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.