Polizia
Polizia
Cronaca

Ubriaco e nudo per strada, arrestato dalla Polizia

Intervenuta per un caso di stalking e maltrattamenti familiari

Nei giorni scorsi, a Canosa di Puglia(BT), i poliziotti del Commissariato di P.S. sono intervenuti per un caso di stalking e maltrattamenti familiari, reati contemplati dal "Codice Rosso" entrato in vigore la scorsa estate. Un 34enne canosino, tossicodipendente, è stato fermato dagli agenti mentre, ubriaco e nudo per strada, ha cercato di aggredire la sua ex compagna che stava per ripartire per il suo paese di origine, la Bulgaria. L'uomo, bloccato dagli agenti, si è opposto con spinte e con strattoni, tentando invano persino di sottrarre l'arma di ordinanza ad uno degli operatori. Dopo essere stato sottoposto alle cure del caso, poiché in condizioni di manifesta ubriachezza, è stato tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Trani. A seguito dell'intervento immediato sul posto e degli accertamenti effettuati dal neocostituito "punto d'ascolto qualificato" del Commissariato, è emersa una storia di maltrattamenti e atti persecutori da parte del giovane che non accettava e non si rassegnava alla fine della relazione con la donna di origini bulgare. L'uomo è stato accusato anche di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

La Legge 19 luglio 2019, n. 69 (recante "Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere") denominata "Codice Rosso", è entrata in vigore il 9 agosto scorso. Il testo include incisive disposizioni di diritto penale sostanziale, così come ulteriori di indole processuale. Tra le novità in ambito procedurale, è previsto uno sprint per l'avvio del procedimento penale per alcuni reati: tra gli altri maltrattamenti in famiglia, stalking, violenza sessuale, con l'effetto che saranno adottati più celermente eventuali provvedimenti di protezione delle vittime. La polizia giudiziaria, acquisita la notizia di reato, riferisce immediatamente al pubblico ministero, anche in forma orale; il pubblico ministero, nelle ipotesi ove proceda per i delitti di violenza domestica o di genere, entro tre giorni dall'iscrizione della notizia di reato, deve assumere informazioni dalla persona offesa o da chi ha denunciato i fatti di reato. Il termine di tre giorni può essere prorogato solamente in presenza di imprescindibili esigenze di tutela di minori o della riservatezza delle indagini, pure nell'interesse della persona offesa; gli atti d'indagine delegati dal pubblico ministero alla polizia giudiziaria devono avvenire senza ritardo. La Legge n. 69/2019 ha inserito nel Codice penale nuove fattispecie di reato, tra le quali il revenge porn, che sanziona, con la pena della reclusione da uno a sei anni e con la multa da 5mila a 15mila euro, la condotta di chiunque, dopo averli realizzati o sottratti, diffonde, senza il consenso delle persone interessate, immagini o video sessualmente espliciti, destinati a rimanere privati.
  • Polizia
Altri contenuti a tema
Diminuiscono  gli omicidi volontari Diminuiscono gli omicidi volontari Resi noti i dati della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica sicurezza
Le competenze e le sensibilità plurali delle Forze di Polizia Le competenze e le sensibilità plurali delle Forze di Polizia Scuola interforze: inaugurato l'anno accademico 2020-2021
Per la diffusione della cultura della legalità Per la diffusione della cultura della legalità Siglato protocollo d’Intesa tra il Dipartimento Pubblica Sicurezza e l’ Associazione “Libera”
Le rapine in banca si sono ridotte Le rapine in banca si sono ridotte Al convegno “Banche e Sicurezza” presentati i dati sui reati predatori
Furti di auto:  task force  controlla autodemolizioni Furti di auto: task force controlla autodemolizioni A Cerignola, denunce e multe
MotoForPeace: in missione in Sud America MotoForPeace: in missione in Sud America L'itinerario e le comunità scelte insieme al Dicastero per lo sviluppo umano ed integrale del Vaticano,
La Polizia recupera 11 veicoli rubati La Polizia recupera 11 veicoli rubati Restituiti ai legittimi proprietari
Comparto sicurezza:rinnovo del contratto di lavoro Comparto sicurezza:rinnovo del contratto di lavoro Il consigliere Bozzetti ha preso parte alla manifestazione indetta dal sindacato di polizia Coisp
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.