stazione
stazione
Amministrazioni ed Enti

Tornano a circolare i treni sulla linea Barletta– Spinazzola

Completato il rinnovo degli ultimi 20 km di binario tra Canosa e Minervino

Una bella notizia per i pendolari che quotidianamente viaggiano: tornano a circolare i treni sulla linea Barletta – Spinazzola. Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha completato il rinnovo degli ultimi 20 km di binario tra Canosa e Minervino, dopo aver ultimato negli scorsi anni il tratto iniziale da Barletta a Canosa e quello finale tra Minervino e Spinazzola. I cantieri hanno visto impegnati quotidianamente circa 70 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici. Tra gli interventi realizzati anche l'attivazione del sistema di sicurezza Controllo Marcia Treno (SCMT) sull'intera linea, l'automazione di 4 passaggi a livello tra Canosa e Spinazzola, la manutenzione di un ponte in pietra tra Minervino e Spinazzola e opere di protezione idrogeologica. L'investimento complessivo è stato di 25 milioni di euro.
  • Ferrovie
Altri contenuti a tema
Treni turistici:  "Subito con la tratta Barletta-Spinazzola della RFI" Treni turistici: "Subito con la tratta Barletta-Spinazzola della RFI" La proposta del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola
Barletta-Spinazzola: riprende la circolazione dei treni Barletta-Spinazzola: riprende la circolazione dei treni Ultimato il rinnovo del binario sulla tratta Barletta-Canosa
Ferrovie e la mobilità ad idrogeno Ferrovie e la mobilità ad idrogeno La soddisfazione del deputato Scagliusi (M5S): "Alternativa a basso impatto ambientale utilizzabile anche sulle nostre ferrovie pugliesi"
Ferrovie:Si accelera sulla Bari-Napoli Ferrovie:Si accelera sulla Bari-Napoli Aggiudicata la gara per i lavori sulla nuova linea ad alta velocità
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.