Poeta Giovanni Gentile
Poeta Giovanni Gentile
Eventi e cultura

Premiati i vincitori del "Concorso Letterario Fortuna Dautore".

Un successo insperato la prima edizione

Meraviglioso ma come non ti accorgi di quanto il mondo sia meraviglioso… La celebre canzone di Domenico Modugno, reinterpretata da Mariangela Aruanno e Giovanni De Filippi con voce recitante dell'attrice Silvia Cuccovillo, ha fatto da colonna sonora alla chiusura della prima edizione del "Premio Letterario Fortuna Dautore", organizzato dalla Compagnia Dautore e direzione artistica affidata a Ernesto Marletta. L'Auditorium Vallisa nel borgo antico di Bari, una location di spessore per la sua valenza architettonica, artistica e culturale ha ospitato le premiazioni dei vincitori, presentate da due "maestre di cerimonia" come Mariella Lippo e Maria Passaro che hanno vinto egregiamente la scommessa della loro iniziativa, fortemente voluta e durata un anno abbondante, coinvolgendo giurati d'eccezione, tra i quali i giornalisti Lino Patruno, Federico Pirro, Federica Angeli, Antonio Gelormini, il saggista Andrea Leccese, il regista Roberto Petruzzelli, centinaia di autori, italiani ed esteri, nell'ambito del concorso in lingua italiana riservato alla poesia, alla narrativa, al corto letterario, al testo teatrale, al turismo culturale e folklore ed una "Oltre la barriera" per i detenuti della Casa Circondariale di Bari. Nel giorno di San Valentino la manifestazione barese non ha temuto la concorrenza della TV e di tante feste in zona, in quanto è stato allestito un programma valido e interessante incentrato sulla cultura, il fulcro della serata dalle mille sfumature musicali, canore, poetiche, teatrali, danzanti, storiche, turistiche, folkloristiche, fotografiche che hanno allietato il folto pubblico accorso nell'antica chiesa, nota come "la raveddise", cioè "dei Ravellesi", essendo legata ad una colonia nazionale di amalfitani e ravellesi, stabilitasi a Bari fin dal IX secolo. Il festival delle forze espressive e comunicative, l'happening per la crescita culturale e sociale che ha dato «a tutti attraverso questa iniziativa letteraria - ha commentato la presentatrice Maria Passaro - l'opportunità di partecipare e di misurarsi con il concorso, dalla casalinga agli scrittori più affermati e persino ai detenuti della Casa Circondariale di Bari, ai quali è dedicata la sezione speciale "Oltre la Barriera" ». L'occasione ha visto il battesimo della prima targa celebrativa della Città Metropolitana di Bari consegnata in premio insieme alle originali opere grafiche d'arte antica realizzate dagli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Bari, rappresentata dalle autorevoli professoresse Rosanna Pucciarelli e Patrizia D'Orazio e poi non sono passati inosservati gli ultimi volumi promossi dall'uscente Provincia di Bari.

Tra i primi a salire sul palco, i vincitori della Sezione "Turismo culturale, arte e folklore" risultato il fotografo Oronzo Scelzi con il "Giappone profumo d'Oriente" che ha ricevuto anche il "Premio Speciale Fortuna Dautore" per "Antartide il bianco assoluto", seguito da Claudio Grenzi con l'opera "Isole Tremiti" e dal giornalista Tito Manlio Altomare con "Puglia in festa". Per il "Libro di Narrativa" è salita sul gradino più alto del podio la giornalista Francesca Costantino con "I figli di Baal", seguita da Florisa Sciannamea con "Donne nell'acqua loro" e al terzo Anna Paola Lacatena con "Resto umano". Nella hit del "Corto letterario" è risultata vincitrice Mariella Cuoccio con l'opera "Alla ricerca di te", seguita da Armida Massarelli con "Le parole della bellezza" e al terzo posto è giunto "Il Cavalier La Staffa" di Claudio Fichera. A tutti i finalisti di questa sezione, il referente di "Medici Senza Frontiere" di Bari Biagio Orlandi ha consegnato una raccolta di racconti dei medici volontari impegnati nelle attività umanitarie. Durante le premiazioni lo stesso ha presentato un video dell'organizzazione MSF che da oltre 40 anni porta soccorso medico e assistenza sanitaria nelle zone del mondo in cui il diritto alla salute non viene garantito. I fondi raccolti dalle donazioni, l'organizzazione umanitaria internazionale MSF li destina ai progetti di soccorso medico e assistenza sanitaria ed alle attività di sensibilizzazione e reclutamento degli operatori sempre in prima linea nelle emergenze. Nella top list del "Testo teatrale" sono stati premiati Andrea Castaldi con "Voragini", al secondo posto Maria Concetta Cataldo con "Maddalena" e Gianni Palumbo con "La casa del sole". Per la Poesia ha vinto Giovanni Gentile con "Vorrei tanto scrivere di noi", al secondo posto Nicola Rutigliano con "Pausa tè" e al terzo Rossella Pompilio con "Uscirò". Il Premio Speciale "Pier Paolo Pasolini" è stato assegnato a Francesco Caroli per "Noi ragazzi del '78", un libro che ripercorre uno dei decenni (dal 1968 al 1978) più difficili della storia d'Italia, partendo dalla rievocazione della strage di via Fani attraverso ricordi, testimonianze, documenti, diari e lettere. Il Premio Speciale "Vittorio Bodini" è andato a Giacomo Loiacono per "Muri a secco"; il Premio Speciale Comitato Organizzatore al progetto "ImmaginariaMENTE" del Dipartimento Salute Mentale ASL BA ritirato da Maria Pina Santoro. Molto significativa e toccante la premiazione delle poesie della sezione "Oltre la Barriera" che ha visto gli interventi del responsabile dell'Area Trattamentale della Casa Circondariale di Bari Tommaso Minervini e della giornalista Federica Angeli in veste di giurata. Sono state premiate le poesie intitolate "31 dicembre" classificatasi prima, "Bambino soldato" la seconda, seguita da "Il giorno" : «uno…due…tre…, uno dietro l'altro raggiungiamo, come di consueto, spazi circoscritti, grigi, tristi, muri scolpiti di graffiti insensati e logorati da colpi di libertà». Lunghi applausi hanno accompagnato: la performance al pianoforte del talentuoso Mirko Signorile che ha comunicato l'uscita a breve del suo nuovo lavoro discografico "Soundtrack cinema"; la pizzica tarantina dei Terraròss, reduci dal film "Sei mai stato sulla luna" del regista Paolo Genovese e l'uscita per i saluti finali di tutti i componenti della "Compagnia Dautore", impegnati in questi anni a promuovere la diffusione della cultura a tutto tondo, attraverso un percorso tra innovazione, tradizione, partecipazione e tanta passione.

Bartolo Carbone
Premiazione poeta Giovanni GentileI giornalisti Lino Patruno e Tito Manlio AltomareCompagnia DautoreLa giornalista Federica AngeliMirko SignorileTerràrossAttrice Silvia CuccovilloMariangela Aruanno e Giovanni De FilippiPremio Fortuna DautoreGiornalista Francesca Costantino e Andrea LecceseMirko SignorilePremio Fortuna Dautore
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.