buche stato precario delle strade
buche stato precario delle strade
Amministrazioni ed Enti

L'applicazione BUCAPP contro le buche su strade e marciapiedi

Presentata ufficialmente da "Aiace", associazione a servizio dei consumatori

Al via la battaglia, su scala nazionale, contro le buche su strade e marciapiedi. A Roma, nella sala stampa di Montecitorio, è stata presentata ufficialmente "BucApp" che consente di segnalare in tempo reale le buche pericolose. "Aiace" (Associazione italiana assistenza consumatori europei) ha messo a punto, infatti, un'App, di facile ed efficace utilizzo. "È stato un momento importante" - ha detto il presidente nazionale del sodalizio, Giuseppe Spartà.- "La nostra App, intende venire incontro alle esigenze di automobilisti e pedoni che, certamente, non possono correre pericoli quando percorrono una qualsiasi arteria stradale. L'idea nasce, appunto, dalle segnalazioni che ci sono arrivate dai consumatori in un momento di grande difficoltà delle strade italiane a causa, spesso, della mancanza di manutenzione dei manti rovinati dal passaggio dei mezzi e dall'azione degli agenti atmosferici. Abbiamo già siglato accordi con alcuni Comuni ai quali arriva la segnalazione del pericolo in modo tale da poter intervenire nel più breve tempo possibile. Adesso tocca alle altre municipalità italiane aderire allo scopo di rendere più capillare la rete di informazione".

L'App consente, mediante uno smartphone di uso comune, di effettuare una segnalazione fotografica in tempo reale del potenziale pericolo costituito dalla presenza di buche sulla sede stradale. La segnalazione così inoltrata al centro operativo del sodalizio, che ha sede a Roma, e dispone di altre sedi in tutta Italia, verrà utilizzata, appunto, per sollecitare l'eliminazione immediata del fattore di rischio e la messa in sicurezza di quel tratto di strada. Durante la presentazione sono stati molto interessanti gli interventi di: Marino Fardelli (difensore civico del Lazio), Riccardo di Matteo (presidente regione Puglia associazione Aiace) ed Alberto Maugeri (vice presidente nazionale associazione Aiace). L'incontro è stato moderato da Gianni Lattanzio (segretario generale Ambientevivo). Non a caso era presente a questo momento l'onorevole, Antonio Tasso, della commissione camera trasporti. Non ha mancato l'appuntamento neanche, Rosaria Spinello, presidente della regione Lazio di Aiace. "Stiamo lavorando da tempo - ha commentato, infine, Maria Di Stefano, attiva segretaria di Aiace - proprio per garantire percorsi sicuri per quanti devono mettersi in viaggio su vie di ogni genere curate, speriamo di riuscire presto in questo importante impegno".
  • Aiace
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.