Fitto e il commissario europeo Varhélyi
Fitto e il commissario europeo Varhélyi
Amministrazioni ed Enti

Il ministro Fitto ha incontrato Olivér Varhélyi, Commissario europeo per il Vicinato

Discusso sulle tematiche migratorie

Il Ministro per gli Affari europei, le Politiche di coesione e il PNRR, onorevole Raffaele Fitto, ha incontrato oggi a Roma il Commissario europeo per il Vicinato e l'Allargamento Olivér Varhélyi. Il colloquio si è incentrato sul tema dell'allargamento con particolare riferimento ai Paesi dei Balcani Occidentali anche in vista del Vertice UE-Balcani occidentali in programma a Tirana il 6 dicembre prossimo. Fitto e Varhelyi hanno poi discusso delle tematiche migratorie insistendo sull'importanza della dimensione esterna dell'azione europea in questo settore e ribadendo l'importanza della collaborazione con i Paesi di origine e transito dei migranti. Nel corso del colloquio sono stati anche affrontati i temi del PNRR e della politica di coesione.

"L'autonomia differenziata è stata prevista dall'articolo 116 della Costituzione, anche nel tentativo di responsabilizzare sulla spesa e sui servizi le Regioni, e pertanto non può che essere realizzata all'interno di un preciso e puntuale percorso costituzionale, per questo sono prive di fondamento tutte le tesi che ipotizzano un iter che si ponga fuori dalla Costituzione tenuto conto che la stessa fa espresso riferimento al rispetto dei principi di riequilibrio territoriale previsti dall'articolo 119 della Costituzione. Così come sono prive di fondamento tutte quelle tesi che mirano a "spaventare" gli italiani paventando Regioni di serie A - dove ci saranno migliori servizi e più risorse a disposizione - e Regioni di serie B dove i cittadini saranno solo penalizzati. Intanto, perché la considerazione più facile e spontanea è: perché oggi, senza autonomia differenziata, non è così. Tutte le Regioni hanno gli stessi servizi e risorse a disposizione? E' evidente che le Regioni che sono più in difficoltà, quelle del Sud, non saranno lasciate indietro, ma dovranno essere messe nelle condizioni di raggiungere gli stessi livelli delle regioni del Nord. Per questo, evitando allarmismi e polemiche strumentali, il Governo non intende promuovere alcuna riforma senza averne valutato tutte le implicazioni e gli effetti che ne derivano. Il criterio cui il Governo intende ispirarsi per realizzare l'autonomia differenziata è quello di garantire, pur nel rafforzamento delle competenze e delle funzioni delle Regioni, i medesimi livelli qualitativi e quantitativi delle prestazioni sull'intero territorio nazionale, eliminando le sperequazioni e mettendo in campo tutte le misure e le iniziative anche di carattere finanziario necessarie." Lo dichiara il ministro agli Affari Europei, Pnrr, Politiche di Coesione e Sud, onorevole Raffaele Fitto
  • Roma
  • Raffaele Fitto
Altri contenuti a tema
Una moneta dedicata a Pietro Mennea Una moneta dedicata a Pietro Mennea Coniata in occasione dei prossimi Campionati di Atletica Leggera 2024 a Roma
Miglioramento dei livelli di sicurezza sulle strade italiane Miglioramento dei livelli di sicurezza sulle strade italiane Siglato il protocollo d’intesa tra Polizia di Stato e “Sapienza Università di Roma”
Antonio Tripiciano sul podio nazionale degli scacchi Antonio Tripiciano sul podio nazionale degli scacchi Ad Empoli è salito tre volte ai Campionati Italiani Blitz e Rapid
Papa Francesco celebra la prima Giornata mondiale dei bambini Papa Francesco celebra la prima Giornata mondiale dei bambini Una iniziativa con Coldiretti tra i sostenitori
Strategie per valorizzare la dieta mediterranea come stile di vita Strategie per valorizzare la dieta mediterranea come stile di vita L’Associazione Chef del Mediterraneo debutta al Senato della Repubblica
Da presidente della Regione Puglia voglio difendere la mia regione da qualunque tipo di macchia Da presidente della Regione Puglia voglio difendere la mia regione da qualunque tipo di macchia La dichiarazione di Emiliano al termine dell'audizione in Commissione Parlamentare Antimafia a Roma  
Prevenzione e contrasto dei crimini informatici Prevenzione e contrasto dei crimini informatici Siglato accordo tra la Polizia di Stato e Bcc Banca Iccrea
Annibale Barca, fatti e realtà Annibale Barca, fatti e realtà Radici storiche comuni che coinvolgono pesantemente il condottiero Annibale, ma anche Scipione l'Africano.
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.