Maltempo Gelate
Maltempo Gelate
Territorio

Gelo: a rischio alberi in fiore e primizie in campo

A preoccupare  è anche il balzo dei costi per il riscaldamento delle serre

E' allarme freddo e gelo nelle campagne che si abbattono sulle piante fiorite e sulle primizie, mettendo a rischio i futuri raccolti in un inverno pazzo che ha sconvolto la natura ed i cicli stagionali delle produzioni. E' quanto afferma la Coldiretti Puglia, per l'abbassamento delle temperature in un inverno caldo che fino a pochi giorni fa è stato uno dei più caldi e asciutti mai registrati. Il caldo fuori stagione ha stravolto completamente i normali cicli colturali e accelerato il risveglio vegetativo delle produzioni con fioriture anticipate nei frutteti che ora rischiano di essere compromesse dal brusco abbassamento delle temperature con il taglio dei raccolti. In pericolo per le gelate anche le primizie dell'orto arrivate in anticipo, dai piselli alle fave, dalle insalate alle fragole, con interi campi gelati a Fasano in provincia di Brindisi per l'abbassamento notturno delle temperature.

L'arrivo del grande freddo colpisce le coltivazioni invernali in campo come cavoli, verze, cicorie, broccoli, oltre a prezzemolo, finocchi e sedano. Questi ultimi reggono anche temperature di qualche grado sotto lo zero ma se la colonnina di mercurio scende repentinamente o se le gelate sono troppo lunghe si verificano danni. A preoccupare è anche il balzo dei costi per il riscaldamento delle serre per la coltivazione di ortaggi e fiori che risente dell'impennata dei prezzi dei beni energetici. L'aumento record dei costi energetici, infatti, spegne le serre e ferma i trattori, mettendo a rischio il futuro di alcune delle produzioni più tipiche pugliesi, con il caro bollette che ha un doppio effetto negativo – denuncia Coldiretti Puglia - perché riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l'agroalimentare con l'arrivo del freddo e dell'inverno. Il costo dell'energia si riflette infatti in tutta la filiera agroalimentare e riguarda sia le attività agricole ma anche la trasformazione, la distribuzione ed i trasporti.

Sono dunque pesanti gli effetti del caro bollette, associati al cambiamento climatico con l'eccezionalità degli eventi atmosferici che è ormai diventata la norma anche in Italia tanto che siamo di fronte ad una evidente tendenza alla tropicalizzazione chesi manifesta con una più elevata frequenza di eventi meteo violenti con sfasamenti stagionali e territoriali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo. Un inizio di anno preoccupante dopo che le anomalie del 2021 hanno tagliato i raccolti con crolli che vanno dal 25% per il riso al 10 % per il grano, dal 15% per la frutta al 9% per il vino ma anche l'addio ad un vasetto di miele Made in Italy su quattro. Per effetto del maltempo si contano – conclude Coldiretti Puglia - danni stimati di oltre 150 milioni di euro per i raccolti a fronte del balzo nei costi di produzione, dai carburanti ai fertilizzanti, dalle macchine agli imballaggi fino ai mangimi per alimentare il bestiame.
  • Coldiretti Puglia
  • Maltempo
Altri contenuti a tema
Giornata mondiale della biodiversità Giornata mondiale della biodiversità In Puglia, iniziative negli agriturismi e nei mercati contadini di Campagna Amica
I ‘bimbi ecologi’ al circular tour I ‘bimbi ecologi’ al circular tour Coinvolti in giochi e percorsi di sostenibilità ed educazione alimentare
Emergenza cinghiali: L'invasione di città e campagne Emergenza cinghiali: L'invasione di città e campagne Serve una stretta sul piano di abbattimento
Maltempo: Violenta grandinata si abbatte sui campi Maltempo: Violenta grandinata si abbatte sui campi Disastrosi gli effetti della tropicalizzazione del clima
I giovani: una risorsa essenziale per mantenere vitali i territori rurali I giovani: una risorsa essenziale per mantenere vitali i territori rurali Il ricambio generazionale è una priorità del Piano strategico dell’Italia
Puglia: Al via la raccolta delle ciliegie Puglia: Al via la raccolta delle ciliegie Dimezzata nelle quantità ma straordinaria per qualità
Caldo: boom di  consumi di gelato artigianale Caldo: boom di consumi di gelato artigianale In Puglia circa 3.000 gelaterie, con 5.500 addetti.
Abbiamo riso per una cosa seria Abbiamo riso per una cosa seria A Lecce, l'iniziativa a favore dell'agricoltura familiare in Italia e nel mondo
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.