Disinfestazione
Disinfestazione
Vita di città

Canosa: Ordinanza del Sindaco contro la diffusione del “West Nile Virus”

Saranno effettuati urgentemente ulteriori trattamenti larvicidi e adulticidi

Su richiesta del Servizio Sanitario pubblico, il Sindaco di Canosa di Puglia, Dott. Vito Malcangio ha adottato l'ordinanza - n. 69 del 14.08.2023 – con la quale sono state disposte misure urgenti di prevenzione e contenimento per contrastare l'insorgenza di casi di infezione di West Nile Virus (WNV). É stato, pertanto, ordinato:
- alla Ditta Teknoservice s.r.l. che gestisce il Servizio di Igiene Urbana del Comune di Canosa di Puglia, di effettuare urgentemente ulteriori trattamenti larvicidi e adulticidi rispetto a quelli già previsti nell'ambito degli "ordinari interventi di sanificazione e disinfestazione ambientale contro la proliferazione di mosche, zanzare ed altri insetti" e di rimozione dei focolai larvali in aree pubbliche, operando su tutte le caditoie, i tombini, le bocche di lupo, fontane, accumuli d'acqua in genere ecc., con periodicità dei trattamenti congruente alla tipologia del prodotto usato, estendendo l'intervento anche alle zone periurbane prossime all'abitato;
- all'AQP s.p.a. di effettuare urgentemente trattamenti larvicidi e adulticidi presso l'impianto di depurazione cittadino e di rimozione dei focolai larvali, operando su tutti i tombini delle reti in gestione, le fontane, accumuli d'acqua in genere ecc. fornendo certificato riscontro;
Inoltre, i proprietari, gestori o soggetti aventi comunque l'effettiva disponibilità di aree presso le quali vi sono sistemi di raccolta delle acque meteoriche (privati cittadini, amministratori condominiali, società che gestiscono aree commerciali e artigianali, ecc.) devono:
- evitare l'abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati – compresi terrazzi, balconi e lastrici solari – di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa depositarsi acqua piovana ed evitare qualsiasi raccolta di acqua stagnante anche temporanea;
- procedere, ove si tratti di contenitori non abbandonati bensì sotto il controllo di chi ne ha la proprietà o l'uso effettivo, allo svuotamento dell'acqua eventualmente depositatasi nei precitati contenitori provvedendo alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli d'acqua piovana o allo svuotamento giornaliero;
- trattare l'acqua nei tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche presenti negli spazi di proprietà privata, utilizzando prodotti larvicidi e conservando la documentazione di acquisto dei prodotti usati o l'attestazione dell'avvenuto trattamento da parte di ditte di disinfestazione. La periodicità dei trattamenti deve essere congruente alla tipologia del prodotto usato, secondo le indicazioni riportate in etichetta. In alternativa, procedere alla chiusura degli stessi tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche con rete zanzariera che deve essere opportunamente mantenuta integra;
- assicurare lo stato di efficienza degli impianti idrici dei fabbricati, dei locali annessi e degli spazi di pertinenza, onde evitare raccolte d'acqua stagnante anche temporanee;
- tenere sgomberi i cortili e le aree aperte da erbacce, sterpaglie, rifiuti e provvedere al taglio periodico dell'erba delle aree verdi.

I conduttori di terreni agricoli ed orti devono:
- privilegiare l'annaffiatura diretta con pompa o con contenitore da riempire di volta in volta e da svuotare dopo l'uso;
- disporre contenitori ed altri materiali (es. teli di plastica) in modo tale da evitare la formazione di depositi d'acqua in caso di pioggia;
- chiudere con coperchi a tenuta o con rete zanzariera fissata e ben tesa gli eventuali serbatoi d'acqua.
I proprietari, gestori o soggetti aventi comunque l'effettiva disponibilità di depositi e attività industriali, artigianali e commerciali, con particolare riferimento alle attività di rottamazione e in genere di stoccaggio di materiale di recupero devono:
- adottare tutte le misure necessarie per evitare che nei materiali si formino depositi d'acqua. Si dovrà ad esempio prevedere lo stoccaggio dei materiali al coperto oppure, in casi di sistemazione all'aperto, disporne la copertura tramite telo impermeabile fissato e ben teso per impedire depositi d'acqua in pieghe e avvallamenti o lo svuotamento dopo ogni evento piovoso;
- assicurare che i materiali stoccati all'aperto, per i quali non sia possibile intervenire in modo sopraccitato, siano oggetto di trattamento di disinfestazione dei potenziali focolari larvali da effettuarsi entro cinque giorni da ogni evento piovoso.

I responsabili di cantieri:
- evitare depositi d'acqua in bidoni e altri contenitori. Qualora, tuttavia, l'attività richieda la disponibilità di contenitori con acqua, questi debbono essere dotati di copertura ben fissata o essere svuotati completamente con periodicità non superiore a cinque giorni;
- sistemare i materiali necessari all'attività e quelli di risulta in modo da evitare depositi d'acqua, soprattutto in caso di sospensione dell'attività di cantiere.

Si confida nella collaborazione dell'intera cittadinanza ed in caso di inottemperanza le sanzioni variano variano da 25 a 500 euro.
  • Disinfestazione
  • Sindaco Vito Malcangio
Altri contenuti a tema
Aumento del costo dell’acqua :attività agricola non sostenibile Aumento del costo dell’acqua :attività agricola non sostenibile Il Sindaco di Canosa Vito Malcangio scrive al Commissario del Consorzio Terre d’Apulia
Canosa: Zona Industriale D2, avviate le procedure per l’insediamento di attività commerciali Canosa: Zona Industriale D2, avviate le procedure per l’insediamento di attività commerciali Il sindaco Vito Malcangio: «Aperti a tutti coloro che vorranno creare sviluppo»
Canosa: Interventi di disinfestazione e derattizzazione  martedì 25 giugno Canosa: Interventi di disinfestazione e derattizzazione 
Canosa:  «Impegno massimo da parte delle Forze dell'Ordine» Canosa: «Impegno massimo da parte delle Forze dell'Ordine» L'intervento del sindaco Vito Malcangio che ha incontrato i Comandanti
Protesta agricoltori: I Sindaci della BAT sottoscrivono documento a sostegno del comparto agricolo Protesta agricoltori: I Sindaci della BAT sottoscrivono documento a sostegno del comparto agricolo La consigliera comunale Lucia Masciulli: "Non si può rimanere inermi di fronte al grido di protesta degli agricoltori"
Auguri di un proficuo ed incisivo lavoro al dottor Alfredo Fabbrocini Auguri di un proficuo ed incisivo lavoro al dottor Alfredo Fabbrocini Il messaggio del sindaco di Canosa, Vito Malcangio al neo Questore della Provincia BAT
Adeguamento sismico edificio 'U. Foscolo': Trasferite dieci classi presso la scuola 'G. Mazzini' Adeguamento sismico edificio 'U. Foscolo': Trasferite dieci classi presso la scuola 'G. Mazzini' Sopralluogo del Sindaco Malcangio per verificare il nuovo assetto
Piena riconoscenza per l’encomiabile lavoro svolto Piena riconoscenza per l’encomiabile lavoro svolto Il messaggio del sindaco di Canosa, Vito Malcangio al Questore Roberto Pellicone
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.