Maria Angela Petroni
Maria Angela Petroni
Palazzo di città

Canosa: I percettori del Reddito di Cittadinanza impegnati nei Progetti di Utilità Collettiva

La dichiarazione dell'assessore  alle Politiche Sociali e al Welfare, Maria Angela Petroni

Il Reddito di Cittadinanza è una misura fondamentale di politica attiva del lavoro volta al contrasto della povertà, della disuguaglianza sociale e all'esclusione sociale. L'erogazione del beneficio è condizionata dalla dichiarazione di disponibilità immediata al lavoro e prevede per i beneficiari la sottoscrizione di un Patto per il Lavoro o per l'Inclusione Sociale all'interno dei quali è prevista, appunto, la partecipazione ai Progetti Utili alla Collettività (PUC) in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni per almeno 8 ore settimanali e fino ad un massimo di 16, andando a potenziare le attività già esistenti. Ai progetti già in corso quali "Sentinelle dell'ambiente", finalizzato alla tutela del territorio e "Supporto Scuolabus" che ha come obiettivo quello di realizzare attività di assistenza, sorveglianza e accompagnamento sugli scuolabus comunali, questa settimana prenderà il via a Canosa di Puglia quello di "Nonni Vigile" come supporto alla Polizia Municipale negli orari di entrata/uscita degli alunni dai plessi scolastici.

L'assessore alle Politiche Sociali e al Welfare, Maria Angela Petroni ha dichiarato: «Anni fa, questa figura faceva riferimento a persone anziane già in pensione che si mettevano a disposizione della collettività. Con l'attivazione dei PUC, la figura del "Nonno vigile" sarà ricoperta da percettori del Reddito di Cittadinanza che partecipano a suddetti progetti scelti a seconda della disponibilità e dell'attitudine alla relazione sociale con i bambini. Insomma, non sono più nonni, bensì addetti alla sicurezza dei piccoli dinnanzi alle scuole. Il Reddito di Cittadinanza ha rappresentato un contributo per combattere i disagi della povertà economica e l'avvio dei PUC fa sì che non rimanga assistenzialismo. Il percorso di inclusione e crescita coinvolge beneficiari e comunità in quanto valorizza la capacità di ciascuno dei percettori del Reddito e contribuisce a migliorare i servizi. Invito gli automobilisti frettolosi a non litigare con i nostri "nonni", ma a regalare loro un bel sorriso per l'opera gratuita che svolgeranno. Nei prossimi giorni, il numero dei soggetti impegnati aumenterà così da avere sia una presenza più capillare sul territorio, sia eventuali sostituti qualora se ne presentasse la necessità».
  • Comune di Canosa
  • Reddito di cittadinanza
Altri contenuti a tema
Peronospora: Contributi per i  danni  ai vigneti Peronospora: Contributi per i danni ai vigneti Presentazione della domanda entro il 12 maggio
Canosa:Convenzioni con i Centri di Assistenza Fiscale  Canosa:Convenzioni con i Centri di Assistenza Fiscale  Avviso Pubblico per manifestazione d’interesse alla stipula
L’Associazione Antiracket ed il Comune Di Canosa insieme per combattere usura e attività criminali L’Associazione Antiracket ed il Comune Di Canosa insieme per combattere usura e attività criminali L’incontro presso Palazzo di Città
Nessuna censura o limitazione della libertà di espressione Nessuna censura o limitazione della libertà di espressione L'intervento del Sindaco di Canosa, Vito Malcangio
Canosa: Encomi solenni agli investigatori sui casi di lupara  bianca Canosa: Encomi solenni agli investigatori sui casi di lupara bianca La cerimonia di consegna nell’aula consiliare di Palazzo di Città
La centralità del nucleo familiare all’interno del tessuto sociale ed economico La centralità del nucleo familiare all’interno del tessuto sociale ed economico Inaugurato a Canosa, il “Centro Servizi per le Famiglie” in un immobile confiscato alla criminalità organizzata
A Canosa, il  Ministro della Famiglia e delle Pari Opportunità Eugenia Roccella A Canosa, il Ministro della Famiglia e delle Pari Opportunità Eugenia Roccella Interverrà all’inaugurazione del Centro Servizi per le Famiglie
Auguri di un proficuo ed incisivo lavoro al dottor Alfredo Fabbrocini Auguri di un proficuo ed incisivo lavoro al dottor Alfredo Fabbrocini Il messaggio del sindaco di Canosa, Vito Malcangio al neo Questore della Provincia BAT
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.