Senato Tavolo Tecnico
Senato Tavolo Tecnico
Amministrazioni ed Enti

Bolkestein: le rassicurazioni del Governo in un’audizione al Senato

Per la Puglia ha partecipato il sindacalista andriese Savino Montaruli

Continua senza sosta e senza freni l'azione incisiva delle Associazioni Indipendenti Anti Bolkestein italiane che, con grandi sacrifici, senza alcuna forma di sostegno né economico né di facilitazione political-sindacale stanno sostenendo quella che il tempo e la storia definirà essere stato il più grande colpo di mano dell'Europa matrigna e di un'intera classe politica, dirigente, burocratica e polisindacale ai danni di duecentomila imprese ambulanti e di un indotto che rappresenta oltre un milione di persone, di lavoratori e di cittadini italiani. Un'azione che il Coordinamento nazionale Anti Bolkestein, all'interno del quale è rappresentata l'intera Nazione Italia, ha rappresentato, specie nell'ultimo, recente periodo temporale, la vera azione di contrasto alla Bolkestein e di sollecitazione verso la definitiva uscita del Settore Aree Pubbliche dalla Direttiva europea mal intesa, sostenuta dalle multinazionali e da frange di accaparratori di aree pubbliche per scopi di autogestione diretta ed autonoma e da soggetti malintenzionati le cui finalità erano quelle di distruggere il più grande e storico patrimonio commerciale italiano, rimasto l'unico reale presidio di contrasto alle lobby ed alle connivenze delle multinazionali e di certi apparati pseudo-sindacali nazionali. Già durante l'incontro tenutosi a Roma nell'auletta dei gruppi Parlamentari presso la Camera dei Deputati, lo scorso 27 settembre 2018 all'incontro organizzato proprio dalle storiche Associazioni italiane Anti Bolkestein, tra i tanti interventi istituzionali s'è stato quello del senatore della Lega William De Vecchis il quale assunse l'impegno di organizzare un imminente incontro al Senato.

L'incontro c'è stato lo scorso giovedì 18 ottobre e a quell'incontro, come in tutti quelli precedenti, a rappresentare la Puglia c'era il sindacalista andriese Savino Montaruli che ha dichiarato: "ringrazio vivamente, anche a nome di tutti i colleghi delle Associazioni indipendenti Italiane, il senatore William De Vecchis per il suo impegno a sostegno delle nostre ragioni e di quelle dell'intero comparto così come tutti noi sentiamo di ringraziare il duro lavoro, tecnico e politico, che sta mettendo in opera il senatore Sergio Puglia del Movimento 5 Stelle il quale ha assunto l'onere di essere l'interlocutore diretto del Senato della Repubblica per la trattazione di tutte le fattispecie indispensabili per la definizione dello strumento legislativo di uscita definitiva del Commercio delle Aree Pubbliche, quindi degli ambulanti d'Italia, dalla sciagurata Direttiva Europea incompresa e mal interpretata. Abbiamo avuto modo, nelle nostre audizioni, di approfondire questioni tecniche rilevanti ed abbiamo fornito al senatore Puglia ma anche alla conoscenza dei numerosi senatori, anche componenti della Commissione Senato, presenti all'incontro a Palazzo Madama il 18 ottobre, elementi di fondamentale importanza per la scrittura del testo governativo di definitiva uscita dalla Direttiva. Il senatore Puglia, in modo semplice ma con entusiasmo e voglia di definire al più presto la questione, ha preso atto dei suggerimenti e delle nostre osservazioni, affermando di farle proprie e di approfondirne gli elementi che poi costituiranno le linee guida per il testo da approvare perché quel Testo, ha affermato il senatore Sergio Puglia, sarà definito al più presto perché l'uscita dalla Direttiva del Commercio Ambulante è una delle priorità dell'attuale Governo Lega-5Stelle".

Al temine dell'incontro romano il pugliese Savino Montaruli ha laconicamente dichiarato: "stiamo chiudendo una vicenda che ha messo a rischio chiusura definitiva centinaia di migliaia di aziende e siamo soddisfatti. I senatori italiani ci hanno apertamente dichiarato che il Commercio Ambulante Italiano può già definirsi Fuori dalla Direttiva Bolkestein, come anche recentemente dichiarato a Rimini dal Ministro Gian Marco Centinaio, con buona pace per i bandisti italiani perché ormai i bandi sono davvero definitivamente banditi" . Ha concluso il sindacalista. La delegazione di rappresentanza è stata altresì composta dai Dirigenti delle Associazioni A.N.A. - P.I.U. – CasAmbulanti Italia – Unibat - MSR-CNA ed ha registrato la partecipazione di Angelo Pavoncello, di Luca Paolucci, di Ivano Zonetti, di Mimmo Magnetta, di Marrigo Rosato, di Claudio Venturini e Mauro Ferri. Un incontro che ha registrato la partecipazione molto intensa e di elevato valore tecnico dei rappresentanti e dirigenti della Base Balneare costituita dall'Associazione Donnedamare con Nicolò Maellaro e Maria Teresa Silenzi.
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.