25 Aprile 2015
25 Aprile 2015
Vita di città

BELLA CIAO … Appellandosi al protocollo

Il Comitato 25 Aprile replica al sindaco Morra

Ci vediamo costretti ad intervenire nuovamente sulla manifestazione del 25 aprile a Canosa di Puglia(BT)perché è vero che di fake news ce ne sono veramente troppe in giro ma la cosa grave e che partono da Palazzo di Città. Si perché il commento che il sindaco ha fatto pubblicare in risposta all'articolo dell'avv. Cosimo Matteucci, pubblicato da "La Gazzetta del Mezzogiorno", contiene una narrazione favolistica dei fatti. Le cose, testimoniate da gruppi di persone presenti al corteo sono andate in questi termini. Quest'anno,il secondo per la precisione, la banda non ha suonato BELLA CIAO. Il gruppo dei partecipanti l'ha cantata in un momento di pausa della banda non potendola nemmeno completare perché la musica è ripartita inaspettatamente. È normale che fosse in testa al corteo come sottolinea, dove sarebbe dovuto essere? Lei è il Sindaco, sfila per primo!
Giunti in piazzetta si è atteso che almeno lì sarebbe stata suonata e invece niente. Allora è stato chiesto al cerimoniere di provvedere a farla suonare il quale,giustamente ,ci ha risposto che non aveva autorità per farlo. È stato chiesto al sindaco il quale ha vietato di farla suonare appellandosi al protocollo. Ci è stato riferito della risposta negativa del primo cittadino e così si è aspettato la fine della cerimonia per cantarla nuovamente. Nonostante la manifestazione fosse completata ,ancora una volta ci è stato fatto suonare sul canto, di fatto, impedendoci ancora una volta di completare la canzone. Ora la domanda è: Sindaco, crede veramente che i cittadini non sappiano che il protocollo lo stabilisce lei? O è lei a non esserne a conoscenza?Lo ha confermato implicitamente anche quando ha dichiarato che negli anni scorsi è stata suonata Bella Ciao e nessuno ha avuto da ridire. È ovvio che nessuno ha parlato, era giusto che si suonasse. Parecchi anni fa la Buonanima del sindaco Pasquale Malcangio non la fece eseguire per la prima volta, ebbe ,però, il coraggio di dichiararlo e fu irremovibile. Per tutta la durata del suo mandato non si suonò. Fu cantata lo stesso durante il corteo ma non fu soffocata con la musica. Altri tempi, altri uomini. Sapevi chi avevi di fronte e quali fossero le posizioni. Adesso ci si nasconde dietro un protocollo che non sappiamo chi ha deciso. Per favore può mostrarcelo? Ci fa vedere dove è stabilito che non venga suonata Bella Ciao? Col Sindaco Lomuscio, ricompare nuovamente Bella Ciao. Sindaco Ventola record di rimozione di BELLA CIAO. Sindaco Ernesto La Salvia, riecco Bella Ciao.. Sindaco Morra, o dovremmo dire protocollo Morra, via Bella Ciao . Quindi chi stabilisce cosa suonare? E perché non ammette pubblicamente, come fatto dai suoi predecessori, che ha preferito non farla eseguire? Chi racconta falsità? Lei è il sindaco! Chi commissiona la banda? Prendere decisioni secondo il suo orientamento politico non è da bolscevichi, è l'esercizio del suo mandato. Se poi il tentativo è di addossare ai musicisti la responsabilità di quello che è successo...E comunque non ridimensioni qualunquisticamente.BELLA CIAO relegandola ad una semplice canzone. La canzone del partigiano è un inno attualissimo, cantato ancora in tutto il mondo, universale,evocativo di una epopea di lotta e di libertà. Donne e uomini di diversa religione, etnia e credo politico che hanno combattuto, vincendo, contro il regime nazifascista e hanno donato anche a lei la libertà, di poterla cancellare dalle celebrazioni.
Comitato 25 Aprile
  • Bella Ciao
Altri contenuti a tema
Il «Bella Ciao» vietato dal sindaco di Canosa Il «Bella Ciao» vietato dal sindaco di Canosa "Si tratta di un fatto grave" ha dichiarato Matteucci di Potere al Popolo Barletta Trani Andria e Canosa
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.