Barletta Madonna dello Sterpeto -  1° maggio 2020
Barletta Madonna dello Sterpeto - 1° maggio 2020
Cronaca

Assolutamente grave e ingiustificato l’assembramento

L'intervento del Prefetto Valiante sulla processione della Sacra Effige della Madonna dello Sterpeto

Assolutamente grave e ingiustificato l'assembramento che si è verificato ieri nell'area antistante la Cattedrale di Barletta prima dello svolgimento della funzione liturgica religiosa in onore della Sacra Effige della Madonna dello Sterpeto. Si è potuto rilevare che l'evento, di carattere esclusivamente religioso, si è caratterizzato, nel momento dell'arrivo in Cattedrale della Sacra Effige, dalla presenza di un inammissibile numero di persone in pieno dispregio delle disposizioni vigenti per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 che, come noto, prevedono tra l'altro la possibilità di svolgimento delle funzioni religiose senza la presenza del pubblico. In ordine alla vicenda sono stati richiesti al Sindaco di Barletta puntuali e circostanziati elementi conoscitivi, anche in ordine alle motivazioni per le quali, diversamente da quanto accaduto in occasione delle festività pasquali, si è ritenuto questa volta di non interessare la Prefettura per l'esame in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica di adeguate misure di controllo.

Inoltre, lo stesso Sindaco è stato invitato per il futuro, fin quando permangono i divieti in atto, a soprassedere da analoghe iniziative non concertate con la Prefettura, che possono determinare, come nella situazione in argomento, gravi problemi per la normale tenuta delle misure di contenimento della diffusione del contagio. Sulla questione, il Prefetto di Barletta Andria Trani, Maurizio Valiante, ha immediatamente convocato in via d'urgenza questo pomeriggio una Riunione Tecnica di Coordinamento con i vertici provinciali delle Forze di Polizia, al fine di acquisire un dettagliato rapporto su quanto accaduto, stigmatizzando la gravità della vicenda e riservandosi di valutare la dinamica dei fatti sulla base delle relazioni delle Forze dell'Ordine, anche al fine di individuare precise responsabilità sotto ogni aspetto. Infine, quest'oggi tutti i Sindaci della provincia sono stati sensibilizzati a portare doverosamente a conoscenza della Prefettura, per le conseguenti necessarie valutazioni nella competente sede del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, eventuali iniziative locali di natura religiosa in programma, che, soprattutto nel corrente mese "mariano" di maggio, tradizionalmente proliferano sul territorio e che, in assenza di capillari ed attente misure di contenimento, possono determinare una incontrollata partecipazione di persone e fedeli, con intuibili rischi in questa delicata fase sotto il profilo sanitario.
  • Barletta
  • Prefettp Valiante
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus: solo 5 casi positivi in Puglia Coronavirus: solo 5 casi positivi in Puglia Nessun contagio nella BAT
Coronavirus: Nessun contagio e decesso nella BAT Coronavirus: Nessun contagio e decesso nella BAT Registrati 10 casi positivi nella provincia di Foggia
La Folgore ancora in prima linea La Folgore ancora in prima linea I paracadutisti impegnati per la distribuzione dei DPI
Coronavirus: le truffe in rete dei dispositivi di protezione individuale Coronavirus: le truffe in rete dei dispositivi di protezione individuale I consigli della Polizia Postale
1 Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali L'intervento dell'assessore De Mitri
APP “IMMUNI": In Puglia partirà la sperimentazione APP “IMMUNI": In Puglia partirà la sperimentazione La dichiarazione del professor Pier Luigi Lopalco
Coronavirus: servizi anti assembramento e movida Coronavirus: servizi anti assembramento e movida Sul territorio i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Bari
Coronavirus: “Momento drammatico da cui imparare” Coronavirus: “Momento drammatico da cui imparare” Felice Pelagio, segretario generale dei pensionati Spi Cgil analizza la situazione della sanità pubblica nell’emergenza covid-19
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.