Filomena D'Agnelli
Filomena D'Agnelli
Vita di città

Addio Mena!

Testimonianza umana di un pubblico servizio

L'età si lascia sulla terra, anche nell'ultimo respiro, ma il nome, il nome dei Santi si porta in cielo, dove si presenta e resta dinanzi al Signore. Così il nome "Filomena" della "cara amica Mena" è volato in cielo, intessuto del lavoro, della sofferenza, della preghiera, della fede. Parlano i parametri pensionistici di contabilità della spesa pubblica di un "prolungamento dell'aspettativa di vita", ma per la cara donna Filomena D'Agnelli, venuta a mancare all'età di 60 anni, come per altri scomparsi in questa stagione segnata da lutti, l'aspettativa di vita è rimasta incompiuta, disattesa, tranciata nelle radici del lavoro quotidiano svolto con competenza e cordialità negli Uffici del Comune di Canosa di Puglia(BT). Lì il suo passo cadenzato, imponente e umano si è posato nella memoria che chiude gli occhi, ma non l'affetto, che toglie il respiro, ma non i sentimenti di famiglia, di amicizia, del cuore che si affida alla Misericordia di Dio. La sua voce, che nasceva nella calma interiore, trasmetteva calma a chi le stava vicino, a chi le parlava. Ora le nostre parole sulle ali della preghiera e della fede cristiana l'accompagnano in cielo, dove il sorriso spegne il dolore, dove la luce di Pasqua fuga le tenebre della morte. Questo pomeriggio, presso la Chiesa di Gesù Liberatore di Canosa di Puglia(BT), Don Raffaele Biancolillo, Don Michele Cognetti e Don Michele Malcangio hanno concelebrato la messa esequiale per Filomena D'Agnelli alla presenza del marito Nicola Fiore, delle figlie Gabriella e Valentina, della mamma Nina, del genero , delle sorelle dei cognati, parenti, tantissimi amici, colleghi degli uffici comunali, il sindaco Roberto Morra, il vice Francesco Sanluca, assessori, consiglieri, ex sindaci tra i quali Francesco Ventola e Andrea Silvestri che si sono stretti al dolore della famiglia.

Tra i primi a ricordarla Enzo Curci ex funzionario del Comune di Canosa che ha lavorato con Filomena D'Agnelli :«Per noi amici e colleghi era e rimane "Mena", una bella persona, gioviale e disponibile sempre verso tutti. Nel lavoro attenta, competente e instancabile, ha sempre ricoperto con passione ruoli e incarichi delicati e di responsabilità. Apprezzata e stimata per la sua autorevolezza». Al ricordo si è unita la collega dell'ufficio tributi, Anna Turturro :«Se dovessi trovare un termine per definire la mia cara Mena direi "vulcanica" si, una persona vulcanica per la sua presenza maestosa, forte, sicura in tutte le circostanze. Ti siamo riconoscenti per il meraviglioso modo di lavorare che hai costruito , giorno dopo giorno, in tanti anni. Sappi che lascerai un grande vuoto. La tua compagnia e il tuo contributo ci mancheranno molto. Quel traguardo della pensione, tanto sognato e pianificato, purtroppo mai raggiunto per la inaspettata e improvvisa malattia, ci rende sconfitti e impotenti. Il tuo sorriso e la tua allegria rimarranno sempre nei nostri cuori. Un abbraccio per il nostro ultimo saluto dai tuoi colleghi consapevoli di aver perso un'amica e una collaboratrice preziosa. E' stato un vero onore essere tua collega. Ho imparato tanto del lavoro che facciamo, dai tuoi utili consigli e dalla tua immensa esperienza. Questo pensiero e per dirti grazie Mena! ». Non da meno, l'altra dipendente comunale Annamaria Sardella: «Amica e collega dalle spiccate qualità lavorative e umane, brava, coerente, sempre sorridente e cordiale».

Sui social, il consigliere comunale Enzo Princigalli ha postato:« E' andata via una bellissima persona, Mena D'Agnelli dipendente municipale. Ho letto e ascoltato affettuose attestazioni di stima di tanti amici che ne ricordano la dolcezza, il carattere gioviale e la dedizione alla famiglia. Ma di Mena voglio ricordare l'esempio che ci ha lasciato come dipendente comunale. E' stata l'antitesi del burocrate arrogante, la testimone vivente di come si possa coniugare l'imparzialità con la sensibilità verso i cittadini, il rispetto delle leggi e dei regolamenti con la sollecitudine nella ricerca di soluzioni per i problemi degli utenti, l'autorevolezza con il garbo e l'educazione, la fiera rivendicazione dei diritti del pubblico dipendente con lo spirito di servizio. Un esempio da ricordare e una eredità da onorare. Arrivederci Mena...la terra ti sia lieve». Commosso, l'ex assessore Marco Augusto Silvestri ha scritto: «Cara Mena, prima di incontrarti personalmente, ti ho conosciuta grazie ai racconti che ti hanno dipinta come 'il metronomo del Comune di Canosa' negli anni in cui papà era Sindaco. Solo dopo mi sono reso conto che non era possibile descrivere la tua dedizione al lavoro, il legame con tua sorella Silvana e le tue nipoti, il luccicare dei tuoi occhi quando parlavi di Valentina e Gabriella, la simbiosi con tuo marito Nicola con cui mi hai sempre regalato risate contagiose. Il tuo essere così straordinaria rende davvero tormentoso salutarti oggi. Ci mancherai tantissimo, ma resterai negli infiniti modi in cui ci hai insegnato a sorridere alla vita». La prematura scomparsa di Filomena D'Agnelli ha rattristato tutta la comunità che ancora una volta piange una concittadina esemplare dedita alla famiglia e al lavoro svolto con passione e abnegazione non da tutti.
La Redazione di Canosaweb esprime le sentite condoglianze alle Famiglie D'Agnelli e Fiore
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.