Giornata del Ringraziamento
Giornata del Ringraziamento
Eventi e cultura

A Lecce, la Giornata del Ringraziamento

La tradizionale ricorrenza per rendere grazie per il raccolto dei campi

A Lecce, si è celebrata la Giornata del Ringraziamento, la tradizionale ricorrenza che dal 1951 viene festeggiata dalla Coldiretti in tutta Italia, promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana (CEI), per rendere grazie per il raccolto dei campi e benedire gli ulivi pronti ad essere piantati, un gesto di speranza per la rinascita del Salento dopo la grave infezione causata dalla Xylella che ha fatto seccare gli olivi, con la messa celebrata in occasione proprio della Giornata Mondiale degli alberi, in calendario il 21 Novembre, nata per tutelare la natura e la ricchezza botanica italiana. Oltre 300mila nuovi alberi, quasi 8 milioni di metri quadrati aggiuntivi di parchi e giardini, 16mila nuovi terrazzi e balconi fioriti nei prossimi tre anni grazie alla proroga del bonus verde prevista dalla manovra di bilancio che pone l'Italia all'avanguardia nella lotta allo smog e ai cambiamenti climatici.

In Puglia la maggior parte delle città possiede una dotazione di verde pro capite che non supera i 10 metri quadrati per abitante. Il rischio è legato anche alla scarsità di aree verdi, con Barletta che registra una percentuale di verde pubblico dello 0,2%, Foggia, Andria e Brindisi dello 0,3%, Lecce e Trani dello 0,4%, Taranto inferiore all'1, solo Bari supera il 2%, con molte città della Puglia - spiega Coldiretti Puglia - dove la dotazione di verde pro capite non supera i 10 metri quadrati per abitante, con Bari che conta 9,2 metri quadri di verde pubblico, mentre il valore più basso si registra a Barletta pari a 3,9 metri quadri per abitante. Una spinta a rendere più belle le case e le città ma anche un contributo a ridurre l'inquinamento e a contrastare i cambiamenti climatici che deve essere accompagnato anche dall'impegno dei comuni tra i quali però più di 1 capoluogo di provincia su 2 (54%) è ancora fuorilegge sul verde urbano per non aver rispettato legge 10 del 2013 che impone a tutti i Comuni con oltre 15mila abitanti di piantare un albero per ogni nuovo nato.

Una esigenza in linea con le strategie nazionali del Pnrr dove – sottolinea la Coldiretti – sono stati stanziati 330 milioni di euro per la forestazione urbana che consentono di piantare 6,6 milioni di alberi attraverso la tutela delle aree verdi esistenti e la creazione di nuove, anche al fine di preservare e valorizzare la biodiversità e i processi ecologici legati alla piena funzionalità degli ecosistemi. Coldiretti ha elaborato insieme a Federforeste il progetto di piantare milioni di alberi nell'arco dei prossimi anni nelle aree rurali e in quelle metropolitane anche per far nascere foreste urbane con una connessione ecologica tra le città, i sistemi agricoli di pianura a elevata produttività e il vasto e straordinario patrimonio forestale presente nelle aree naturali.
  • Coldiretti
Altri contenuti a tema
Puglia: Prezzi dell’olio in calo Puglia: Prezzi dell’olio in calo L'ennesimo colpo alla liquidità delle imprese
6 Ortofrutta: il ruolo economico e sociale della filiera corta e della vendita diretta Ortofrutta: il ruolo economico e sociale della filiera corta e della vendita diretta Bilancio positivo a poche settimane dalla chiusura dell’Anno Internazionale della frutta e della verdura
9 Agricoltura:  E’ lunga la lista delle pratiche commerciali sleali Agricoltura: E’ lunga la lista delle pratiche commerciali sleali Approvata dal Consiglio dei Ministri la direttiva Ue fortemente sollecitata da Coldiretti
Carburanti :prezzi alle stelle Carburanti :prezzi alle stelle In aumento i costi dell’energia per imprese e famiglie
Spreco alimentare: un miliardo di tonnellate di cibo all'anno Spreco alimentare: un miliardo di tonnellate di cibo all'anno Una analisi della Coldiretti su dati Onu
Svolta green nelle scelte alimentari Svolta green nelle scelte alimentari Coldiretti a Tuttofood alla Fiera di Milano
Un grappolo d’uva alimenta 20 opportunità di lavoro Un grappolo d’uva alimenta 20 opportunità di lavoro Secondo uno studio della Coldiretti
Il futuro dell'agricoltura con le donne Il futuro dell'agricoltura con le donne In Italia un'azienda agricola su quattro è guidata da donne
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.