Botti fuochi pirotecnici
Botti fuochi pirotecnici
Cronaca

A Capodanno festeggia in sicurezza

I consigli della Polizia di Stato

Negli ultimi due anni, nonostante le difficoltà legate alla diffusione del Covid-19, non è mancata la voglia di salutare il nuovo anno con i tradizionali fuochi di Capodanno. Ai classici giochi pirotecnici legali e regolarmente venduti negli esercizi commerciali, si affiancano purtroppo i "botti" illegali che, oltre a non avere le regolari certificazioni, sono pericolosi per l'incolumità di chi li utilizza o di chi è vicino alla zona dell'esplosione. Per orientare a fare un acquisto in sicurezza, anche se non si è degli esperti, il primo punto di riferimento è il marchio CE. – Consiglia la Polizia di Stato a pochi giorni dal Capodanno- L'apposizione del sigillo garantisce che il prodotto abbia superato l'esame di conformità ai requisiti essenziali di sicurezza e che sia conforme al modello approvato. Oltre alla "Marcatura CE", sui fuochi artificiali deve essere apposta una delle categorie previste dalla normativa ("F1", "F2", "F3", "F4"). Si tratta di indicazioni che attestano il livello di rischio potenziale e la soglia di rumorosità dei prodotti; in base ad esse si può determinare chi può acquistare ed utilizzare i fuochi d'artificio. È importante ricordare che anche i giochi pirotecnici autorizzati e in libera vendita devono comunque essere sempre utilizzati con la massima cautela, seguendo le istruzioni allegate e nel rispetto delle eventuali ordinanze dei sindaci, che in molte città italiane limitano o vietano l'utilizzo dei fuochi artificiali. Attenzione poi all'utilizzo da parte dei minori di qualunque tipo di gioco: deve esser sempre effettuato con la supervisione di un adulto: solo così ci si potrà assicurare un Capodanno in sicurezza.
  • Polizia di stato
Altri contenuti a tema
Personale in arrivo alle Forze dell'Ordine nella BAT Personale in arrivo alle Forze dell'Ordine nella BAT Si rafforzano le varie articolazioni presenti sul territorio
Canosa: Fermato un 50enne per tentato omicidio Canosa: Fermato un 50enne per tentato omicidio E' stato un errore di persona. L'uomo ha ammesso le sue responsabilità
Canosa: in gravi condizioni l'uomo accoltellato Canosa: in gravi condizioni l'uomo accoltellato La Polizia di Stato ha individuato il presunto aggressore
L’app Youpol per segnalare reati di violenza domestica L’app Youpol per segnalare reati di violenza domestica Permettere una interazione tra la sala operativa della Questura e il segnalante
Canosa: Picchiato per difendere un'amica Canosa: Picchiato per difendere un'amica La Polizia arresta l'autore
In memoria di  Graziella Mansi In memoria di Graziella Mansi La Polizia di Stato inaugura la Stanza Ascolto Riservato intitolata alla piccola
Sicurezza: “Investigare 4.0” Sicurezza: “Investigare 4.0” A Milano, convegno organizzato dall’Aipsa
Il delitto in tre dimensioni Il delitto in tre dimensioni La Polizia di Stato al “Festival della Scienza” di Genova
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.