Cielo
Cielo
Il Pensare tra bellezza e verità

Io penso positivo perché son vivo

Chi vuol vivere meglio discerna i pensieri

Pensare positivo per vivere bene è fondamentale. I nostri pensieri, secondo gli studiosi, si aggirano attorno ai 60 mila e per comprenderli è fondamentale legarli alle sensazioni. Siamo attratti dai pensieri, i quali determinano le nostre emozioni. Con questo diventiamo ciò che pensiamo e ciò da cui siamo attratti. I pensieri segnano i volti. Pensieri negativi generano ragionamenti malvagi e frutti di cattiveria. I pensieri diventano scelte autentiche e libere, dove sono limpidi, mentre sta disordine e separazione lí dove sono confusi. I pensieri buoni, chiari ed evidenti, hanno una valenza universale nella comunicazione diretta. Come uscire dalla confusione? La confusione è come l'acqua torbida dopo la tempesta. L'attesa porta le impurità a sedimentarsi e a distinguere l'acqua limpida da ciò che non le appartiene. Dopo le tempeste non basta solo il sereno, ma il giusto tempo per liberarsi dalla confusione. Con la limpidezza si sceglie il meglio, in tutta evidenza. Pensare positivo significa non lasciare spazio allo sporco, ai pensieri di divisione, significa non alimentare rancori, odi o divisioni. Chi pensa positivo non lascia spazio alla negatività, riducendola ai minimi termini. Chi vuol vivere meglio discerna i pensieri. Chi pensa positivamente vive bene. Chi pensa negativamente, se va bene, sopravvive. Teniamo i piedi per terra, ma pensiamo positivo, portando frutti di bene. Chi pensa in grande infatti vive alla grande.
Salvatore Sciannamea
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.